Latte: anche in Sicilia monta la protesta degli allevatori :ilSicilia.it

appuntamento venerdì 15 febbraio

Latte: anche in Sicilia monta la protesta degli allevatori

di
13 Febbraio 2019

Anche in Sicilia, dopo le manifestazioni dei pastori sardi, monta la protesta degli allevatori, che lamentano il prezzo basso al quale gli viene pagato il latte dalle aziende produttrici di formaggi e prodotti derivati. Per questo un centinaio di loro, provenienti dalle province di Agrigento, Palermo e Trapani, hanno deciso di darsi appuntamento venerdì 15 febbraio alle 9.30 a Poggioreale, in provincia di Trapani. Proprio seguendo l’esempio dei loro colleghi verseranno migliaia di litri di latte sull’asfalto.

Un gesto simbolico, dettato dalla rabbia e dalla disperazione, per richiamare l’attenzione delle istituzioni su un problema che ormai si trascina da tempo. Negli ultimi tre anni il prezzo del latte si è abbassato notevolmente. Se nel 2016, infatti, 1 litro di latte veniva venduto a 65/70 centesimi al litro, oggi molti sono costretti a venderlo al di sotto di quella cifra. Un prezzo che, secondo gli stessi allevatori, non basta neanche a coprire i costi di produzione.

“Rovesceremo per strada più di 3000 litri di latte”, annuncia Domenico Bavetta, promotore dell’iniziativa, già tra gli animatori dell’Unione Pastori Siciliani, organizzazione istituita due anni fa che raggruppa oltre 7.000 produttori. “Anche noi abbiamo gli stessi problemi dei nostri colleghi della Sardegna“, dice Bavetta. Aggiungendo che anche con il latte prodotto in Sicilia e trasportato altrove viene fatto il pecorino romano. “Eppure – aggiunge – il nostro prodotto viene pagato pochissimo, appena tra 62 e 67 centesimi. Siamo stanchi di andare avanti così”.

L’iniziativa si terrà nei pressi della statale 624 Palermo-Sciacca, proprio all’altezza dello svincolo per Poggioreale. “È un luogo a metà strada tra le tre province, e simbolo di una tradizione agricola molto importante”, conclude Bavetta.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin