10 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.08

Il bilancio dell'anno trascorso e le aspettative per il nuovo

L’augurio per il 2018: “Non rinunciate alla bellezza dei vostri sogni” [Video editoriale]

30 Dicembre 2017

GUARDA IL VIDEO EDITORIALE IN ALTO – 

Nel 2017 abbiamo visto la rielezione di Leoluca Orlando, la fine del governo Crocetta, il crollo del renzismo, l’elezione di Nello Musumeci e il trionfo del centrodestra in Sicilia.

Il dato interessante è il comportamento degli elettori. Più destra nel centrodestra, il consolidamento dei Cinquestelle con la vice presidenza di Cancelleri, lo spostamento al centro del Pd con 11 deputati che, tranne l’ultimo comunista Cracolici, vede la presenza di uomini e donne di provenienza di centro e centrodestra. Quindi, un tentativo di riedizione della Dc, con una significativa fuga di elettori di sinistra verso “Liberi e Uguali” di Claudio Fava e Pietro Grasso.

Nel 2018 l’aspettativa maggiore che abbiamo dal governo Musumeci è la sburocratizzazione della cosa pubblica e la semplificazione nelle gare e appalti. La creazione di grandi opportunità nel lavoro per i disoccupati e le imprese, la riforma della formazione professionale e una sanità migliore.

Noi de ilSicilia.it Vi ringraziamo per i numerosi consensi che ci consentono di continuare a darvi una informazione libera da padrini e padroni.

Vi auguro un anno dove non dovrete mai rinunciare alla bellezza dei vostri sogni e con un attenzione a chi dovrà garantire il nostro futuro. Buon 2018.

Questo e molto altro nel video editoriale in alto. 

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.