Lavoratori ex Fiat Termini Imerese: "Subito ammortizzatori sociali" :ilSicilia.it
Palermo

al sit in

Lavoratori ex Fiat Termini Imerese: “Subito ammortizzatori sociali”

di
25 Maggio 2020

Da troppo tempo attendiamo risposte per i lavoratori dell’indotto ex Fiat di Termini Imerese che sono ormai senza ammortizzatori sociali. Non esistono lavoratori di serie A o di serie B. La vertenza dell’Ex Fiat è unica ma le condizioni sociali non lo sono”, affermano Antonio Nobile segretario generale Fim Cisl Palermo Trapani e Giacomo Raneri responsabile Fim Cisl Blutec, nel giorno del sit in degli operai.

Da quasi due anni abbiamo chiesto alla politica, regionale e nazionale, un intervento normativo per ricomprendere nelle tutele degli ammortizzatori previsti per le aree di crisi complessa, questi lavoratori. Non è accettabile che il governo intervenuto a supporto di chi era in difficoltà nel drammatico quadro di crisi legato alla pandemia, non intervenga anche su questa problematica lasciando scoperte, da qualsiasi aiuto, oltre 120 famiglie – Nobile e Ranieri concludono – I lavoratori chiedono di poter tornare a lavorare, per farlo serve tempo, e l’unico modo per garantire la sopravvivenza delle loro famiglie, è una presa in carica della vertenza da parte del governo nazionale, modificando intanto la norma sugli ammortizzatori. Non possiamo più aspettare ci sono le risorse per poter aiutare questi lavoratori, la politica deve intervenire. Come sindacato, siamo e saremo accanto a questi operai, fino alla definitiva soluzione del problema”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.