17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.00
Agrigento

L'intervento nella sede dell'Amat a Palermo

Lavori fermi sulla Palermo-Agrigento, frecciate di Musumeci all’Anas e al Governo | VIDEO

18 Gennaio 2019

Guarda il video in alto

Il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci interviene sulla situazione della Strada Statale 121 Palermo-Agrigento, nel tratto Bolognetta-Lercara.

Abbiamo chiesto al Governo di intervenire – ha detto Musumeci – anche in maniera perentoria. Non è possibile che nessuno abbia notato prima la crisi della CMC e poi le disastrose conseguenze. Si tratta di alcune decine di milioni di contenzioso, centinaia di lavoratori che vengono messi sul lastrico e il rischio di non completare infrastrutture importanti come la Palermo-Agrigento. Qualcuno doveva vigilare“.

Poi l’attacco all’Anas: “Doveva vigilare e non l’ha fatto“, ha detto lapidario il governatore, che poi ha punzecchiato anche il governo nazionale: “Qualcuno deve vigilare sulle omissioni dell’Anas, dovrebbe farlo il Governo centrale. Spero che lo stia facendo“.

Parlando della crisi della CMC, Musumeci ha detto. “Ci sono competenze che attengono allo Stato, altre alle Province. Il compito della Regione per la viabilità è programmare e pianificare ma ci stiamo sostituendo alle Province“.

Ma le frecciate di Musumeci non si fermano qui. Sulle Province il governatore si toglie qualche sassolino: “Qualcuno si è divertito a dire che erano il male assoluto e adesso dice che si stanno distruggendo le strade provinciali – ha affermato -. Noi abbiamo messo in campo 150 milioni, siamo disposti a metterci altri 100-200 milioni togliendoli ad altri settori. L’importante – ha concluso – è che la viabilità siciliana torni efficiente“.

 

LEGGI ANCHE:

Crisi Cmc, Savarino: “Rescindere subito i contratti. Si è perso troppo tempo”

Crisi Cmc, 70 imprese siciliane fanno causa all’Anas

Musumeci scrive a Toninelli: “Risolvere crisi Cmc per salvare infrastrutture siciliane”

Crisi Cmc, a rischio tre grandi opere in Sicilia: “Intervenga Toninelli”

Bolognetta Lercara: i lavoratori chiedono garanzie. A rischio 170 posti | Video

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.