16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.48
Palermo

La SS121 e i ritardi

Lavori infiniti sulla Pa-Ag, ispezione della Regione: “Staremo col fiato sul collo”

11 Ottobre 2018

La IV Commissione, Territorio Ambiente e Mobilità dell’ARS, guidata da Giusi Savarino, insieme all’assessore regionale al ramo, Marco Falcone ed alla dirigenza di Anas, si è oggi recata presso il cantiere della CmC  di Bolognetta sulla SS121 Palermo/Agrigento per effettuare una ispezione in cantiere.

“Passiamo dalle parole ai fatti!”, dichiara Savarino. “Come promesso col Presidente Musumeci saremo noi ad inaugurare questa strada, non permetteremo che sulla Palermo/Agrigento ci siano ulteriori ritardi, i siciliani hanno avuto fin troppa pazienza in questi anni. Bisogna che la Regione stia col fiato sul collo della società che esegue i lavori, controlli e pretenda rispetto degli impegni presi a partire dal numero degli operai in cantiere.

bolognetta-lercara-lavoriGli imprenditori di questo territorio sono al collasso, ci sono in ballo centinaia di posti di lavoro; piuttosto che occuparsi di ammortizzatori sociali e di assistenzialismo, la politica si preoccupi di creare e tutelare posti di lavoro veri! Ho intenzione di monitorare personalmente e costantemente l’andamento dei lavori ed il rispetto dei vincoli contrattuali, affinché quest’opera strategica e fondamentale per la Provincia di Agrigento, non resti una incompiuta“.

 

LEGGI ANCHE:

Lavori infiniti sulla Palermo-Agrigento, ultimatum della Regione

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.