Lavoro a Palermo, partono i concorsi nella sanità pubblica: 192 posti :ilSicilia.it
Palermo

ECCO I REQUISITI DEL BANDO

Lavoro a Palermo, partono i concorsi nella sanità pubblica: 192 posti

9 Ottobre 2019

Nuove posizioni aperte all’interno dell’Asp di Palermo.

E’ stato indetto un avviso pubblico di mobilità volontaria e contestuale convocazione del concorso pubblico per la copertura di posti della dirigenza medica e veterinaria, sanitaria, professionale, amministrativa e della dirigenza delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche ,della riabilitazione e della professione ostetrica.

Gli interessati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: status di dipendente a tempo indeterminato di Aziende ed Enti pubblici del Servizio Sanitario Nazionale o di altre Pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, D.Lgs n. 165/2001 ( mobilità intercompartimentale) con la qualifica/ disciplina corrispondente a quella per la quale si concorre; non avere in corso procedimenti penali pendenti e non avere riportato condanne penali; non avere in corso procedimenti disciplinari e non avere subito sanzioni disciplinari superiori al rimprovero scritto nei due anni precedenti la data di scadenza del presente avviso; godimento diritti politici e civili; essere in possesso dell’idoneità fisica all’esercizio delle mansioni proprie del profilo; essere iscritti ai rispettivi albi dell’ordine di appartenenza ove esistenti e richiesti dal profilo posseduto; avvenuto superamento del periodo di prova.

Le domande potranno essere presentate soltanto in via telematica e dovranno essere presentate al seguente indirizzo web, entro e non oltre le 23:59 del 04/11/19. E’ possibile consultare il bando nella sua integrità al seguente link.

ECCO LE POSIZIONI APERTE

• n 12 posti di Dirigente Medico di Chirurgia Generale

• n 10 posti di Dirigente Medico di Ortopedia e Traumatologia

• n 20 posti di Dirigente Medico di Psichiatria

• n 17 posti di Dirigente Medico Ginecologia e Ostetricia

• n 9 posti di Dirigente Medico di Igiene, epidemiologia e sanità pubblica

• n 5 posti di Dirigente Medico di Igiene degli Alimenti e Nutrizione

• n 18 posti di Dirigente Medico di Medicina Interna

• n 17 posti di Dirigente Medico di Medicina Fisica e Riabilitazione

• n 1 posto di Dirigente Medico di Otorinolaringoiatria

• n 6 posti di Dirigente Medico di Patologia Clinica

• n 2 posti di Dirigente Medico di Pediatria

• n 10 posti di Dirigente Medico di Geriatria

• n 17 posti di Dirigente Medico di Organizzazione del Servizi Sanitari di Base

• n 7 posti di Dirigente Medico di Radiodiagnostica

• n.11 posti di Dirigente Farmacista di Farmaceutica Territoriale;

• n 3 posti di Dirigente Veterinario area A Sanità Animale

• n 5 posti di Dirigente Veterinario Area B Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati;

• n 4 posti di Dirigente Veterinario Area C “ Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche;

• n 11 posti di Dirigente Amministrativo

• n 1 posto di Dirigente Ingegnere Informatico

• n 1 posto di Dirigente Ingegnere Clinico

• n 3 posti di Dirigente Ingegnere Civile;

• n 1 posto di Dirigente delle professioni sanitarie Area della Riabilitazione;

• N 1 posto di Dirigente delle professioni sanitarie Area Infermieristica ed Ostetrica

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.