Lavoro: concorso per 1600 posti nella sanità tra infermieri e oss :ilSicilia.it

NUOVE OPPORTUNITÀ IN SICILIA

Lavoro: concorso per 1600 posti nella sanità tra infermieri e oss

16 Settembre 2019

Nuove opportunità di lavoro nella Sanità siciliana. Saranno infatti assunti infermieri ed operatori socio sanitari, per un totale di 1573 posizioni disponibili. I posti di lavoro sono distribuiti nelle strutture della Sicilia orientale ed occidentale.

Inizialmente si cercherà di coprire i posti di lavoro tramite la procedura di mobilità, per il resto saranno indetti dei concorsi pubblici in Sicilia.

DI SEGUITO I POSTI MESSI A BANDO PER GLI INFERMIERI:

  1. 7 posti ASP Agrigento;
  2. 63 posti ASP Caltanissetta;
  3. 111 posti ASP Palermo;
  4. 130 posti ASP Trapani;
  5. 65 posti Villa Sofia – Cervello Palermo;
  6. 108 posti ARNAS PAlermo;
  7. 48 posti AOU Palermo;
  8. 118 posti-ASP di Catania;
  9. 32 posti- ASP di Enna;
  10. 34 posti- ASP di Messina;
  11. 97 posti ASP di Ragusa;
  12. 24 posti ASP di Siracusa;
  13. 24 posti A.O. Cannizzaro Catania;
  14. 36 posti-A.O. Papardo Messina;
  15. 13 posti – A.O.U Policlinico Messina;
  16. 19 posti – I.R.C.S.S. Bonino Pulejo Messina.

QUELLI PER OPERATORE SOCIO SANITARIO:

  1. 76 posti-ASP di Catania;
  2. 29 posti – ASP di Enna;
  3. 42 posti ASP di Ragusa;
  4. 15 posti – A.O. Cannizzaro Catania;
  5. 15 posti – A.O.U. Policlinico Messina;
  6. 50 posti I.R.C.S.S. Bonino Pulejo Messina.
  7. 16 posti ASP Agrigento;
  8. 5 posti Villa Sofia – Cervello Palermo;
  9. 79 posti ARNAS PAlermo;
  10. 1 posti ASP Caltanissetta;
  11. 106 posti ASP Trapani;
  12. 29 posti AOU Palermo.

“È un’importante operazione di richiamo – commenta il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – dalla quale auspichiamo possa innescarsi un vero contro esodo dei cervelli e delle braccia. Perché, se da un lato, puntiamo a proseguire l’azione di ripopolamento degli ospedali siciliani migliorandone il funzionamento, contribuendo anche ad accrescere l’offerta al paziente, dall’altro immaginiamo anche i tanti processi di ricongiungimento degli affetti. Per ogni professionista che torna, infatti, ci sarà probabilmente un coniuge, quindi una famiglia che vivrà nuovamente in Sicilia. Ed è bellissimo”.

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.