28 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.57

Ecco le figure ricercate

Lavoro, l’Arpa assume in Sicilia

28 Gennaio 2019

L’Arpa, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente della Regione Siciliana, assumerà 38 tecnici a tempo determinato. I bandi di concorso saranno pubblicati domani (martedì 29 gennaio), sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana.

La durata dei contratti andrà da sei a ventiquattro mesi. Le attività da rafforzare e consolidare con queste assunzioni sono quelle relative al monitoraggio marino costiero, ai campi elettromagnetici, alle emissioni in atmosfera e alle molestie olfattive nelle Aree a elevato rischio di crisi ambientale a Caltanissetta, Siracusa e nel Comprensorio del Mela.

arpa siciliaDei 38 posti a concorso, tredici – tra collaboratori e assistenti tecnici professionali – saranno destinati alle attività previste da specifiche convezioni tra Arpa Sicilia e l’assessorato regionale Territorio e Ambiente su temi di particolare rilevanza strategica per le politiche ambientali regionali e oggetto di attenzione anche da parte del ministero dell’Ambiente.

Alle altre 25 unità di personale, che verranno assunte in attuazione dell’Accordo sulla strategia marina sottoscritto con il ministero dell’Ambiente, sarà affidato il compito di collaborare con i dipendenti di Arpa Sicilia per garantire il monitoraggio marino costiero secondo le indicazioni impartite dall’Unione Europea. Si tratta di tre dirigenti, dodici collaboratori tecnici professionali e dieci assistenti tecnici.

Queste assunzioni, tra l’altro, garantiranno la piena operatività delle imbarcazioni di proprietà dell’Agenzia che di recente sono state impegnate, attraverso apposite convenzioni, anche nel monitoraggio marino costiero di altre regioni d’Italia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Decidere in quale corteo sfilare

Il 19 Luglio ci rammenterà che cosa significa essere servitore dello Stato anche quando questo sembra dimenticarsi di te. Grande ammirazione per un comandante che fa il suo dovere e va avanti per il suo credo nella sua rotta.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.