Sistema Montante e ddl Abusivismo: i lavori delle commissioni all'Ars :ilSicilia.it

Tutte le convocazioni

Le commissioni Ars ricominciano da ddl Abusivismo e “Sistema Montante”

18 Marzo 2019

Mentre non si sa ancora quando riprenderanno i lavori d’Aula a Sala d’Ercole, continua incessante il lavoro delle commissioni dell’Ars. Ben sette quelle convocate questa settimana, che si riuniranno già martedì 19 marzo.

Alla seconda commissione, la Bilancio, si parlerà del collegato alla finanziaria. Da settimane si attende che la situazione di impasse si sciolga per far sì che il testo approdi in Aula, con tira e molla che si susseguono. Sarà la volta buona? Previsti anche dibattiti sui regolamenti riguardanti la Riforma degli ambiti territoriali ottimali e le nuove disposizioni per la gestione integrata dei rifiuti e sulle Norme per la salvaguardia della cultura e delle identità marine e per la promozione dell’economia del mare, con particolare riferimento alla disciplina della pesca mediterranea in Sicilia.

In terza commissione, la Attività produttive (congiunta con la commissione Cultura, Lavoro e Formazione), in programma l’audizione dell’assessore Scavone e dell’Assessore regionale per l’Agricoltura Bandiera in ordine alle problematiche inerenti l’azienda di acquacoltura “Acqua Azzurra S.p.A.” di Pachino, in provincia di Siracusa.

In commissione Ambiente e Territorio si proseguirà l’esame del disegno di legge sui provvedimenti urgenti dei sindaci in materia di abusivismo edilizio. Prevista anche l’audizione sulla riqualificazione della Rno ‘Fiume Fiumefreddo’ con particolare riferimento all’area su cui insiste l’ex sede cartiera Siace.

In commissione Sanità in programma le audizioni dell’assessore Ruggero Razza, di associazioni e dirigenti medici in ordine alle problematiche dei pazienti affetti da malattie rare autoimmuni.

Si riunirà anche la commissione speciale per lo Statuto della Regione siciliana, che discuterà delle norme sul funzionamento della forma di Governo regionale, della nomina e della revoca degli assessori e della conclusione anticipata della legislatura.

Infine, importante riunione della commissione Antimafia, con l’esame e la votazione della relazione conclusiva dell’inchiesta sul cosiddetto sistema Montante.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.