16 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.23

Bontà della tradizione

Le Monachine in brodo, polpettine da Cinematografo [La ricetta]

7 Febbraio 2019

Cosa sono “Le monachine“? I cinefili ricorderanno la commedia omonima del 1963, diretta dal grande Luciano Salce, con Catherine Spaak, Didi Perego, Amedeo Nazzari, Sylva Koscina e Lando Buzzanca, per citare alcuni nomi del cast, che vede al centro del racconto due suore che decidono di andare a Roma per convincere il direttore di una linea aerea a modificare la rotta degli aviojet che, sfiorando quasi il tetto del loro convento di Quercianello, un piccolo paese del Lazio, con il loro assordante frastuono portano giornalmente lo scompiglio tra le sue mura.

Per la vostra Patti Holmes, invece, sono delle polpettine di carne minuscole che a casa venivano chiamate “monachine”, in realtà in tutta la Trinacria hanno questo nome, per una zia suora che, molto parsimoniosa, le faceva piccole piccole affinché ne venissero tantissime. Insomma, le monachine in brodo erano e sono rimaste le polpettine di suor Giuditta. Queste palline di carne mignon, che riportano indietro nel tempo, ad un passato felicemente vissuto, sono facilissime da preparare e, grazie alla cottura in brodo, risultano morbidissime. Passiamo subito alla ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di macinato di vitello
  • 1 cipollotto fresco
  • 100 g di parmigiano
  • pane raffermo
  • poco latte
  • sale e pepe q.b
  • 1 litro di brodo

Procedimento:

1.Mettete il pane raffermo a bagno nel latte. In una ciotola inserite il tritato, condite con sale, pepe e il parmigiano.

2. Strizzate bene il pane e inseritelo nel tritato. La quantità deve essere quel tanto che basta ad avere una consistenza morbida ma, allo stesso tempo, tale da poter compattare le polpettine.

3. Se le volete più saporite, ripassatele in padella con poco olio e, non appena si saranno dorate, trasferitele nel brodo messo a bollire a fuoco bassissimo. Cuocete per circa 40 minuti.

Buone monachine a tutti.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Effetto e Conseguenza

La gente si lascia trascinare nelle polemiche guardando l’effetto che si ha davanti agli occhi e non le cause che lo hanno prodotto, ossia le conseguenze che ci hanno portato a ciò. Penso al caso del campo nomadi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.