22 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.14
Messina

locandine, manifesti e foto di scena

“Le stelle di Taormina”, l’esposizione che racconta la storia del cinema | Fotogallery

18 Maggio 2019
'
'
'
'
'
'
'
'

Guarda la fotogallery in alto

La Fondazione Taormina Arte Sicilia ha inaugurato ufficialmente oggi 18 maggio alle ore 12 il palazzo, sede dell’ex pretura concesso in comodato d’uso gratuito dal Comune di Taormina.

Un atto importante per l’effettiva operatività della Fondazione di Taoarte. Il palazzo adesso Casa del Cinema ospita sino al primo settembre la mostra Le stelle di Taormina a cura di Ninni Panzera.

L’esposizione è un vero e proprio viaggio in quasi cento anni di storia del cinema italiano e straniero attraverso locandine, manifesti, cineromanzi e foto di scena dei film girati interamente o in parte a Taormina.

Il nastro è stato tagliato alla presenza di Sandro Pappalardo, Assessore Turismo Regione Siciliana, Mario Bolognari, Sindaco di Taormina, Pietro De Miceli, Commissario della Fondazione Taormina Arte Sicilia.

La mostra raccoglie tante immagini rare e meravigliose non solo di personaggi noti ma anche di scorci simboli di Taormina: il Teatro Antico, il fascino e il lusso del San Domenico, il suggestivo Corso Umberto e i suoi tanti vicoli, la Villa Comunale, la stazione ferroviaria, Isola Bella, Capo Taormina e la grandezza dell’Etna che fa da sfondo a tanti fotogrammi. Manifesti italiani ma non solo.

Numerosi quelli provenienti dall’estero, a consolidare l’idea di quanto il cinema e i suoi materiali pubblicitari siano stati anche uno straordinario mezzo di promozione turistica.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.