Le voci della Cultura difendono il consigliere Finocchiaro di Archeoclub :ilSicilia.it
Catania

tutti contro Natoli

Le voci della Cultura difendono il consigliere Finocchiaro di Archeoclub

di
5 Giugno 2020

L’ autorevole voce del maestro Barbaro Messina, Michela Bottino, referente per Paternò di Naxoslegge, assieme al direttore artistico Fulvia Toscano e il Presidente dell’Archeoclub di Paternò Domenico Triolo, esprimono un forte disappunto, circa la grave e offensiva censura con cui è stato etichettato l’architetto Francesco Finocchiaro, presidente Archeoclub Iblamajor di Paternò nonché consigliere nazionale dell’Archeoclub d’Italia, impegnato da sempre nello studio della nostra città e che ogni giorno si adopera per la tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale e paesaggistico di Paternò.

Toni e parole, espressi in uno stile che restituiamo al mittente, mostrano un totale disallineamento rispetto alle politiche regionali sulla valorizzazione del patrimonio culturale siciliano.

Tutto questo, a partire dalle recenti indicazioni del neo assessore regionale ai Beni culturali Alberto Samonà che ha sostituito il compianto Sebastiano Tusa e coerentemente alle idee dello stesso presidente della Regione Siciliana.

Ci fa specie e ci spiazza, quanto letto sui social in questi giorni: è stato dato , infatti, del “demente” a chi ha solo chiesto di ripartire dalla valorizzazione dei tesori del nostro territorio. Tutto ciò risulta sconvolgente e più stridente se si pensa che l’offesa proviene dalle dichiarazioni di un rappresentante della Città.

Quali soggetti che ogni giorno, in chiave volontaristica, si spendono per il patrimonio culturale ci sentiamo profondamente offesi. Non importa chi sia stato il bersaglio, oggi, di tali esternazioni, ad essere offesi sono tutti quelli che hanno dedicato la loro vita a questo paese.

Un pensiero è quindi rivolto a Luigi Puglisi, Totuccio Bottino, Barbaro Conti, Pina Carciotto, Vincenzo Fallica, Nino Caserta, Gaetano Palumbo, d’Inessa e il cantastorie Busacca e con loro, tanti altri, anche tutti quelli che oggi, in tante associazioni, a scuola e nelle botteghe artigiane di arte e mestieri, aggiungono bellezza a una Paternò che ha bisogno di ripartire dalla Cultura.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.