Legalità, Cgil Sicilia: "Adeguare il sistema di contrasto alla mafia sul piano legislativo" :ilSicilia.it

Le parole del Segretario Alfio Mannino

Legalità, Cgil Sicilia: “Adeguare il sistema di contrasto alla mafia sul piano legislativo”

di
7 Febbraio 2021

L’inchiesta del Ros dei carabinieri, che ha portato a 23 fermi, suggerisce che contro la mafia disponiamo di armi spuntate, che consentono sistemi di complicità che garantiscono ai boss di continuare a operare anche quando dovrebbero essere tecnicamente fuori gioco perché in carcere. Non può bastare la meritoria azione repressiva di magistratura e forze dell’ordine ma bisogna adeguare l’intero sistema di contrasto sul piano legislativo, amministrativo, dei controlli”.

Lo sostiene il segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino, che da un lato plaude all’azione della magistratura e delle forze dell’ordine per l’operazione condotta nei giorni scorsi in Sicilia portando all’arresto 23 persone, dall’altro si dice “inquietato” dall’emergere di “una rete che coinvolge anche soggetti deputati ai controlli nelle carceri e che operano nell’ambito del sistema della giustizia come l’avvocata di Canicattì”.

E’ noto che la mafia – aggiunge Mannino – per i suoi traffici illeciti si è nel tempo appoggiata a ‘complici’ all’interno delle varie amministrazioni, a soggetti ‘ infedeli’ al proprio mandato e al ruolo che rappresentano per aggirare i limiti che invece chi conduce con onestà la lotta alla mafia e alla criminalità poneva e potere continuare ad agire. L’operazione di oggi – sottolinea il segretario della Cgil – deve farci fare un passo avanti sul terreno della legalità, l’azione repressiva deve cioè suggerire azioni di prevenzione efficaci in ogni ambito, controlli, limiti a chi opera nell’ambito della giustizia che e’ ad esempio assurdo che intrattenga rapporti personali con boss mafiosi al di fuori di quello che e’ concesso dal mandato che si esercita e che dovrebbe essere in tal caso soggetto a maggiori controlli”.

“Viene da dire – conclude Mannino – che in un sistema in cui potenzialmente nessuno è innocente occorre tenere alta la barra di regoli e controlli, in modo da offrire un filtro adeguato per l’illegalità”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin