11 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.05
Palermo

il sit-in di protesta

Legambiente: “Speculazione edilizia del sindaco di Bagheria, abbattiamo l’ecomostro”

5 Gennaio 2019

Con un sit–in alla spiaggia del Sarello, il circolo Legambiente Bagheria e dintorni e Legambiente Sicilia hanno chiesto oggi che venga abbattuto l’orrendo ecomostro, fabbricato in cemento che richiama a periodi di speculazioni edilizie che hanno purtroppo trasformato la bellezza in bruttezza.

Gli ambientalisti hanno chiesto l’accesso agli atti per acquisire tutta la relativa documentazione «per fare luce sulle strane e anomale procedure seguite dopo l’acquisto dell’ecomostro, da parte della società “Nuova Poseidonia srl”, costituita da dirigenti del Movimento Cinque Stelle con il Sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, riguardanti soprattutto le possibili parti abusive che si vorrebbero sanare per trasformarlo in un albergo. Ma, fino ad oggi è stato impedito l’accesso agli atti, Legambiente si è rivolta al TAR per ottenere un diritto garantito dalla legge a tutti i cittadini».

ecomostro aspra“Sono tanti anni, ormai, che Legambiente chiede che l’ecomostro, più volte vandalizzato e pericoloso per l’incolumità pubblica, venga abbattuto”. Lo dichiara il presidente di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, che continua: “Questo luogo è da sempre oggetto di interesse politico ma finora tutti avevano manifestato la volontà di abbatterlo per ridare ai cittadini uno spazio naturale di cui usufruire, ma, evidentemente, una cosa sono i proclami fatti in campagna elettorale, altra storia è l’innata voglia di alcuni amministratori di abusivismo e di bruttezza. E Bagheria rappresenta una della tante, scellerate realtà, in cui l’abusivismo edilizio è la norma, con un sindaco pentastellato che  ha cercato in ogni modo di sanare l’insanabile e, addirittura, adesso, è proprietario dell’ecomostro, in società con altri pentastellati. Noi andremo fino in fondo, e saremo presenti quando le ruspe riporteranno la bellezza alla spiaggia del Sarello”.

 

LEGGI ANCHE:

Legambiente: “Abbattiamo l’ecomostro abusivo di Aspra acquistato dai Cinquestelle”

Ecomostro “a 5 stelle”, Legambiente denuncia: “Ci hanno impedito di vedere gli atti”

 

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.