L'eolico spinge l'economia trapanese, in arrivo le prime commesse al porto. Todaro: "Network e sinergie indispensabili" CLICCA PER LE FOTO :ilSicilia.it
Trapani

l'annuncio

L’eolico spinge l’economia trapanese, in arrivo le prime commesse al porto. Todaro: “Network e sinergie indispensabili” CLICCA PER LE FOTO

di
11 Marzo 2022
DCIM100MEDIADJI_0638.JPG

Prima ancora di generare energia, il vento dell’eolico soffia già sulle vele dell’economia trapanese. Grazie infatti a un accordo tra Isla srl, Impresa Portuale srl di Trapani e Riccardo Sanges & C., da domani e con cadenza quindicinale inizierà una massiccia attività di sbarco di componenti da distribuire su tutto il territorio trapanese. Il primo carico, suddiviso in due navi, comprenderà in totale 4 impianti: una nave trasporterà 12 pale da 54 metri ciascuna per un totale di 138 tonnellate; la seconda tutte le altre componenti, ovvero 4 basi, 4 rotori e altrettante torri suddivise in tre sezioni, per un peso totale di oltre 800 tonnellate.

Un’occasione importante per il porto di Trapani, che prova in questo modo ad affermare ulteriormente la sua vocazione commerciale e la sua posizione di hub strategico per la logistica e per lo stoccaggio delle infrastrutture necessarie per la produzione di energie da fonti rinnovabili. Ma quella che sta per partire è una scommessa anche per Portitalia, leader in Sicilia per la movimentazione delle merci, entrata lo scorso anno nella compagine societaria di Impresa Portuale Trapani con la conseguente nomina a presidente di Giuseppe Todaro, indicato per acclamazione da tutti i soci. “Dopo avere investito tanto su Palermo e su Termini Imerese – commenta il presidente Todaro – abbiamo deciso di puntare i riflettori anche su Trapani, aggiungendo un ulteriore tassello nel processo avviato da alcuni anni nei porti del network. Abbiamo sempre creduto nel lavoro di squadra. E in linea con le politiche intraprese dall’Autorità portuale guidata da Pasqualino Monti, vogliamo dare pure noi un contributo per riavviare la macchina economica del territorio, pesantemente colpita dalla pandemia e da anni di crisi economica. Ormai non si può più guardare allo sviluppo con i paraocchi o con una visione campanilistica: network e sinergie non sono termini vuoti ma concetti indispensabili oggi per fare impresa. Ed è su queste basi che stiamo costruendo il futuro delle nostre aziende. Nella nostra isola“.

Dopo i primi quattro impianti in arrivo a marzo, sono previste una decina di navi che trasporteranno altri 16 impianti completi – con 48 pale, alcune anche di 66 metri di lunghezza – per un totale di 7.600 tonnellate di merce. Una boccata d’aria per l’economia del territorio.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.