17 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.33
Palermo

il 13 aprile

“Leonardo da Vinci, la Ragione dei Sentimenti”, la mostra a Palazzo Bonocore

11 Aprile 2019

Saranno il sindaco Leoluca Orlando, il curatore Alberto D’Atanasio e l’organizzatore Salvatore Lacagnina di Navigare Srl a presentare sabato 13 aprile, alle 10,30, a Palazzo Bonocore, la grande mostra “Leonardo da Vinci, la Ragione dei Sentimenti.  Macchine, Disegni e Anatomia” che aprirà al pubblico sempre sabato 13 (fino al prossimo 29 settembre), alle 19. Il prologo alla inaugurazione sarà uno spettacolo in costume che alle 18 andrà in scena in piazza Pretoria.

La mostra sul Genio italiano – dicono gli organizzatori – sarà per la città di Palermo una importante vetrina culturale, ma soprattutto potrà offrire ai turisti un’offerta culturale di grande attrazione nell’anno che celebra il cinquecentenario della scomparsa”.

L’esposizione è un’occasione unica per ammirare e comprendere in una visione d’insieme la straordinaria complessità del genio di Leonardo da Vinci nella pittura del suo tempo, indiscusso simbolo dell’arte e della creatività italiane e considerato unanimemente il più importante tra i protagonisti della cultura, non solo del Rinascimento ma di tutti i tempi e di tutto il mondo.

Pittura, scultura, architettura, Leonardo da Vinci ha lasciato traccia delle sue idee attraverso schizzi, disegni, appunti scritti e in quaderni, taccuini  e tavole, taccuini durante tutta la vita, che rappresentano una testimonianza di un uomo straordinario che il mondo ci invidia.

Leonardo da Vinci, la Ragione dei Sentimenti” è una mostra inedita per la sua spettacolarità che offre al visitatore il racconto della genialità di Leonardo, la sua scienza ed eclettismo nelle varie discipline. Un progetto espositivo che fa proprio il concetto di “edutainment“, ossia la realizzazione di un genere d’intrattenimento culturale e “family oriented”, formativo e spettacolare. Visitatori grandi e piccoli potranno divertirsi e imparare, scoprendo con curiosità i fondamentali princìpi studiati da Leonardo e ancora oggi applicati. L’obiettivo della mostra è far interagire il pubblico con essa per comprendere ciò che Leonardo ci ha lasciato in eredità. Si tratta di un modello di esposizione unico per vivere un’esperienza formativa e una lezione innovativa ed indimenticabile.

La mostra ha il patrocinio di Regione Siciliana – Assessorato Beni Culturali, Comune di Palermo, Università di Palermo, Accademia delle Belle Arti di Palermo, Conservatorio di musica Alessandro Scarlatti di Palermo.

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile contattare lo 091.6870520, il 342.1468635 e il 345.2750787.

 

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.