19 luglio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 15.09

Giallo e romanzo poliziesco

Leonardo Sciascia, “Il metodo di Maigret”. La recensione

14 aprile 2018

Il Metodo di Maigret“, edito da Adelphi, è una raccolta di scritti di Leonardo Sciascia sul romanzo poliziesco che lo ha appassionato quale grande lettore. Sciascia fu anche un divoratore dei famosissimi Gialli Mondadori della seconda metà del secolo scorso.

Giallo e romanzo poliziesco sono i temi trattati in questa rassegna di ventitré articoli apparsi su diverse riviste dell’epoca, che abbracciano un periodo tra il 1957 e il 1989. Il tentativo con questi scritti fu quello di ricercare ed individuare, attraverso le sue tante letture, un metodo di scrittura e di costruzione narrativa del racconto giallo e poliziesco.

L’ipotesi di base dello scrittore siciliano fu quella di capire da cosa nasce il fascino della lettura che vede altalenare l’identificazione del lettore tra il carnefice (l’autore del delitto) e l’investigatore (il poliziotto che va a caccia dell’assassino).

cover-il-metodo-maigretIl richiamo alla psicoanalisi freudiana e alla teoria dell’inconscio, ed in particolare all’Es, non è affatto causale ed effettivamente ha una sua matrice interpretativa nel momento in cui il lettore “gode” delle imprese di chi il delitto lo commette, più che di chi il delitto lo persegue e lo limita nell’agito irrazionale, ovvero, nell’azione cinica e di empatica depersonalizzazione.

La raccolta di scritti è al contempo un’analisi critica di diversi narratori di romanzi gialli e polizieschi dell’epoca. Ad alcuni di questi narratori, Sciascia non risparmia critiche di una sottile ironia che ne disvelano la scarsa capacità di catturare il lettore e di creare un’atmosfera emozionale del brivido e del pathos propri del viaggiare al confine dell’interdetto mondo pulsionale ancestrale che conduce al delitto inconfessabile.

Di altri vengono esalate e prese ad esempio le capacità narrative che magistralmente sanno catturare il lettore all’interno di storie piene di brivido e di finali incerti fino all’ultimo periodo. Gli autori chiamati in causa in questi scritti sono tanti: Augias, Varaldo, De Angelis, Brancati, Savinio, Gide, Gadda, Soldati, Borges, Greene, Cheyney, Chesterton, Wallace, Conan Doyle, Dũrrenmatt, Burnett, Christie, Holiday Hall.

Questa raccolta di scritti di Sciascia sul giallo è stata realizzata da Paolo Squillacioti, ed è il frutto di un colloquio tra Vincenzo Campo e Laura Sciascia, dai quali è nata l’idea editoriale. Il libro è suddiviso in tre sezioni: la letteratura gialla; il commissario Maigret e il suo ideatore Simenon; scritti su nove autori del genere giallo e poliziesco.

 

LINK

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://business.facebook.com/AndreaGiostraFilm/

https://www.facebook.com/andrea.giostra.37

https://www.facebook.com/andrea.giostra.31

https://plus.google.com/u/0/114620232579950145227

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Strade e Scarpe

Ora potremo essere capitale di qualunque cosa, potremo candidarci ad accogliere tutto il mondo, ma fin quando le strade saranno piene di buche, la città sarà pur sempre una città da terzo mondo.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.