L'ex magistrato replica alle accuse. Ingroia: "Ho sempre rispettato la legge" :ilSicilia.it

"Ho appreso dalla stampa di essere indagato"

L’ex pm replica alle accuse: “Ho sempre rispettato la legge”

16 Marzo 2018

Antonio Ingroia affida ad un comunicato stampa la replica sull’indagine per peculato a suo carico. “Ho appreso dai giornali del provvedimento emesso nei miei confronti prima ancora che mi venisse notificato”, scrive.

“Ho la coscienza a posto perché so di avere sempre rispettato la legge, come ho già chiarito e come dimostrerò nelle sedi competenti. La verità è che ho denunciato sprechi per centinaia di milioni di euro, soldi che solo io ho fatto risparmiare, e invece sono accusato per una vicenda relativa alla mia legittima retribuzione”.

“Ripeto, dimostrerò come stanno le cose. Intanto continuo il mio lavoro di avvocato sempre con lo stesso impegno e nella stessa direzione: oggi sono in udienza a Reggio Calabria, nel processo ‘Ndrangheta stragista. Sono avvocato di parte civile delle famiglie dei carabinieri Fava e Garofalo  – conclude – uccisi nel 1994 dalla mafia e dalla ‘Ndrangheta, vicenda collegata con la trattativa Stato-mafia“.

La Guardia di Finanza ha sequestrato 151 mila euro all’ex pm di Palermo nell’ambito dell’inchiesta per peculato. Nella vicenda è coinvolto anche Antonio Chisari, all’epoca dei fatti revisore contabile della società partecipata regionale Sicilia e Servizi s.p.a. Anche lui come Ingroia è accusato di peculato.

Nella lista delle spese che l’ex giudice si sarebbe fatto rimborsare indebitamente, quando era amministratore unico della società regionale anche pernottamenti in hotel lussuosi e cene in ristoranti “stellati”.

 

LEGGI ANCHE

 

Peculato, la Finanza sequestra 151 mila euro all’ex pm Ingroia

L’indagine per peculato. A Ingroia contestati pure pernottamenti in hotel di lusso

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.