"Liberare Palermo dal degrado", la Lega attiva uno sportello di vigilanza :ilSicilia.it
Palermo

l'iniziativa

“Liberare Palermo dal degrado”, la Lega attiva uno sportello di vigilanza

11 Dicembre 2018

La Lega attiva uno sportello a garanzia dei cittadini per vigilare sulla corretta attività di manutenzione del territorio da parte dell’amministrazione comunale di Palermo, dove segnalare anche abusi e disservizi. Uno spazio di confronto per elaborare soluzioni condivise sui problemi metropolitani di maggiore rilevanza ambientale. E l’obiettivo dichiarato di “liberare Palermo dal degrado, rendendola più vivibile e sicura”. 

A lanciare l’iniziativa è Igor Gelarda, responsabile regionale enti locali del partito guidato da Matteo Salvini, oltre che capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale, affiancato da Elio Ficarra.

Il rispetto dell’ambiente e la sicurezza del territorio sono aspetti molto cari alla Lega, come sottolineato più volte dal senatore Stefano Candiani, sottosegretario al ministero dell’Interno e commissario leghista nell’Isola, in occasione dei recenti sopralluoghi nei comuni alluvionati siciliani.

“Lo sportello aprirà a breve – annuncia Gelarda – e sarà guidato dall’avvocato Daniele Pirrello, impegnato da anni sui grandi temi di rilevante impatto ambientale in città. A partire dalla battaglia in corso contro l’Amap – spiega il rappresentante leghista a Sala delle Lapidi – che in primo grado ha già accertato l’inesistenza, in alcune zone della città, del depuratore e della rete fognaria. Vogliamo che i palermitani tornino ad avere fiducia nelle istituzioni, diventando parte attiva delle politiche dei territori – conclude Gelarda – e in questa direzione la Lega si impegnerà a vigilare sull’operato dell’amministrazione comunale per contrastare quei fattori di criticità che hanno messo in ginocchio interi quartieri della città”. 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.