Libia: "I carcerieri ci avrebbero infilato la testa nel bidet", il racconto dei pescatori liberati :ilSicilia.it

arrivo marinai domenica tra le 8 e le 10

Libia: “I carcerieri ci avrebbero infilato la testa nel bidet”, il racconto dei pescatori liberati

di
19 Dicembre 2020

Arriveranno domattina (domenica 20 dicembre), tra le 8 e le 10, i 18 marinai dei due pescherecci in navigazione da Bengasi a Mazara del Vallo. Lo dicono i parenti che stamane hanno contattato via radio gli uomini dell’Antartide e della Medinea.

“Voglio tornare a lavorare, non a fare la guerra”, ha detto stamane il comandante del peschereccio Medinea, Pietro Marrone, in un collegamento via radio trasmesso da Rainews 24.

Le due imbarcazioni sono attualmente a circa 250 miglia da Mazara del Vallo.

“I nostri carcerieri – ha aggiunto Marrone – non volevano che li guardassimo negli occhi, altrimenti ci avrebbero infilato la testa nel bidet”.

Il comandante ha anche detto che i marinai spesso cucinavano per i carcerieri e dovevano loro servire il cibo, sempre con il divieto di guardarli in faccia e di aver condiviso due celle, insieme ai suoi compagni, con altri detenuti stranieri.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro