Libri: "Come una storia d'amore", la vita a Roma nei racconti di Nadia Terranova :ilSicilia.it

nelle librerie dopo il lockdown

Libri: “Come una storia d’amore”, la vita a Roma nei racconti di Nadia Terranova

di
15 Maggio 2020

Dopo lo stop forzato, l’editoria riprende il passo e tra le nuove uscite in libreria, tanto atteso, c’è “Come una storia d’amore” (Giulio Perrone Editore) della scrittrice siciliana Nadia Terranova.

Già finalista al Premio Strega nel 2019 con “Addio fantasmi” (Einaudi), con quest’ultima opera la Terranova propone ai lettori una serie di racconti autobiografici che hanno come protagonista la città di Roma, soprattutto i quartieri popolari multietnici, dal Pigneto a Largo Preneste passando anche per Casalbertone, e con essi i diseredati, e le loro anime, che li abitano.

Si legge: (…) lei è una città di sentimenti estremi: le si appartiene o la si detesta, lo sanno tutti, lo sa pure l’ultimo degli ultimi.

La vita a Roma è il filo conduttore, città dove la scrittrice messinese si è trasferita all’età di 25 anni, riscoprendola una “città più problematica” di quanto avesse immaginato e pertanto anche molto fruttuosa per la sua “penna”.

Nadia Terranova
copertina

E tutte le protagoniste femminili condividono la coscienza della fine ineluttabile di un rapporto che svela, al contempo, la necessità di dover prescindere dall’attesa della felicità.

L’unica è raccontarsela come una storia d’amore perché all’inizio nessuno pensa che pure quella parola, amore, si esaurirà. Pensa: l’infanzia è finita ma l’amore durerà, l’amore non è un’età della vita, al massimo è essere adulti, e dire ‘adulti’ è come dire ‘per sempre’, è la stessa cosa, o almeno così dev’essere”.

Ma da adulti si scopre che non è così: “L’amore finisce e non devi rimproverarti per non averlo curato, al limite è lui che non ha curato te”.

Per raccontare Roma, secondo Nadia Terranova, bisogna partire dalle assenze, dalla mancanza, dai fantasmi.

La scommessa dell’identità strepita coi corvi del Pigneto, nella gramigna di una pensilina a Porta Maggiore la mattina di Natale, andando incontro all’età adulta, ride forte nelle lavanderie di quartieri multietnici, sognando l’altrove.

Roma, come ogni storia d’amore, necessita di un linguaggio privato che la renda segreta, tua.

I personaggi della Terranova sono spezzati, sulla soglia di un cambiamento, congelati in un ricordo. Aspettano di essere liberi, immaginano vite negli occhi degli altri, interrogano l’esistenza in una lingua che non conoscono e scoprono, a volte, che la felicità è un difetto della vista e che, a volte, è necessario perdersi.

Tra i racconti ci sono: “Il primo giorno di scuola“, “Due sorelle“, “La felicità sconosciuta“, “L’ora di libertà“, “Lettera a R.”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.