Libri, presentazione del thriller "La memoria dei corpi" :ilSicilia.it

di Marina Di Guardo

Libri, presentazione del thriller “La memoria dei corpi”

di
8 Maggio 2019

Donne innocenti che spariscono in una contesto scenografico con al centro i Colli Piacentini ove, tra nebbia e crepuscolo che si fondono, la campagna assurge ad unico testimone di ciò che avviene. La trama assai avvincente, complice l’incalzare dello scrivere, cattura il lettore in questa perfetta iperbole in cui si alternano dialoghi scorrevoli e scene di sesso a volte davvero crude.

Il libro, “La memoria dei corpi”, con la perfetta e solida impalcatura, cattura con efficacia il lettore che vive un vero e proprio viaggio nel mistero nel tentativo di sciogliere dubbi ed interrogativi e, ancor di più, scoprire l’assassino.”

In questa sintesi, ci spiega Emanuela Lo Cascio organizzatrice per Il Tuareg Eventi delle presentazioni in Sicilia del libro di Marina Di Guardo, troviamo parecchi elementi che spiegano il perché di tanto successo e noi non abbiamo lesinato tempo ed energie affinché Di Guardo,”Sicilianissima Dentro”, trovi in questo viaggio “nella Sicilia della Cultura” ulteriori motivi di orgoglio per le origini da Lei rivendicate.

Le presentazioni sono previste a Mazara del Vallo, il 15 Maggio ore 18.00 presso Il Collegio dei Gesuiti, a Palermo il 17 Maggio ore 18.00 presso La Feltrinelli, a Noto il 18 Maggio ore 18.30 presso il Cortile del Convitto delle Arti, a Modica il 19 Maggio ore 18.00 presso l’Auditorium Pietro Floridia e Catania il 20 Maggio ore 18.00 presso La Feltrinelli.

Inoltre è prevista una conviviale con il Rotary Club Palermo Montepellegrino il 16 Maggio presso il Grand Hotel Wagner, Club che insieme all’autrice promuove due momenti sociali di estrema sensibilità:

  • L’incontro con studenti di Scuole Superiori ove sarà affrontato il tema dell’importanza del ruolo della famiglia nella crescita e sviluppo della persona;
  • L’incontro con i pazienti del reparto pediatrico dell’Ospedale V. Cervello, ove l’autrice leggerà una favola ai piccoli degenti ed il Rotary Club Palermo Montepellegrimo donerà dei libri ed altro materiale di supporto per la ludoteca del reparto.

Quindi un Book Tour che, oltre alla presentazione di un thriller sapientemente scritto, si pone obiettivi sociali e, perché no, la voglia di esaltare il bello della nostra Sicilia.

Marina Di Guardo, novarese di nascita, cremonese di adozione, catanese di origine. Torna nella sua Sicilia, “terra che ha nel cuore”, per presentare il suo ultimo thriller “La Memoria dei Corpi”, edito Mondadori. Ha precedentemente pubblicato i romanzi “L’inganno della seduzione” (2012) e “Non mi spezzi le ali” (2014), pubblicati dalla casa editrice Nulle Die; “Bambole gemelle” (2015) per Feltrinelli, nella collana digitale Zoom; il racconto horror “Frozen bodies” (2016) per la Delos Books; Il romanzo “Com’è giusto che sia” (2017) edito Mondadori.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.