Licenziamenti centri dialisi Diaverum. L'Fp Cgil chiede incontro con l'assessore Razza :ilSicilia.it

Sono 25 i lavoratori a rischio

Licenziamenti centri dialisi Diaverum. L’Fp Cgil chiede incontro con l’assessore Razza

di
30 Agosto 2018

“Distribuzione del calo dei pazienti e dei trattamenti per ciascuna clinica, esubero orario distribuito per mansione e inquadramenti professionali, elenco di eventuali lavoratori prossimi alla pensione. Ed ancora, indicazioni di possibili carenze nelle singole strutture, report straordinari su scala regionale  dal 2015 al 2017  e i bilanci dell’ultimo triennio”. La Funzione Pubblica Cgil Sicilia vuole vederci chiaro ed approfondire le dinamiche che hanno portato all’avvio della procedura di licenziamento dei 25 operatori da parte della “Diaverum Italia” che, nel territorio regionale, gestisce in convenzione 18 centri di dialisi e assiste 1250 pazienti.  La vertenza è stata al centro di un incontro, tenutosi ieri, al termine del quale è emersa la volontà della società di non voler sospendere la procedura già posta in essere.

“Da qui la necessità – affermano i rappresentanti della Fp Cgil, Clara Crocè, segretaria regionale, Enzo Maggiore, segretario della sede di Caltagirone, e Giuseppe Vaccaro del direttivo regionale della sanità privata –  di mettere mano alle carte e di conoscere i numeri per meglio comprendere il quadro complessivo della situazione e per avere una maggiore contezza in ordine alla dimensione della manifestata crisi. Vogliamo capire, insomma, se l’esubero dichiarato sia reale ed eventualmente se possa essere superato o mitigato attraverso soluzioni alternative. Ed in questa ottica, la Funzione Pubblica Cgil Sicilia, assieme alle altre Organizzazioni – concludono Crocè, Maggiore e Vaccaro – avanzerà una richiesta congiunta di incontro con l’Assessore regionale alla Salute, Razza, per l’istituzione di un tavolo tecnico, finalizzato ad imprimere alla vertenza una svolta positiva in modo da scongiurare i licenziamenti”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin