Ligabue sceglie la Sicilia. "Sto bene, martedì inizio il Tour da Acireale" [Video] :ilSicilia.it
Catania

Dopo l'edema alle corde vocali il rocker parte il tour dalla Sicilia

Ligabue sceglie la Sicilia. “Sto bene, martedì inizio il Tour da Acireale” [Video]

di
12 Febbraio 2017

«Partiamo da Acireale, per una volta la prima la facciamo al Sud».

Luciano Ligabue è pronto a scendere in pista, pronto a partire con il “Made in Italy Tour” martedì 14 da Acireale, dopo essere stato costretto a saltare le date del Palalottomatica di Roma del 3, 4, 6, 7 e 10 scorsi e recuperate in aprile e maggio prossimi. È lo stesso artista di Correggio a rassicurare postando un video su Facebook in cui tranquillizza i fan preoccupati dopo il rinvio nei giorni scorsi del #MadeInItalyTour a causa di un’edema alle corde vocali.


«Ciao a tutti! Sto bene. Lo dico soprattutto a tutti quelli che hanno voluto avere notizie in questi giorni. Grazie per l’interessamento e grazie per l’affetto che ho letto in questo periodo specialmente sul Bar Mario. È tutto in via di risoluzione – spiega il rocker – ma soprattutto mi hanno confermato che martedì si può cominciare, che è la cosa più importante per me». Liga racconta anche che «per la prima volta in vita mia non potevo contare sul mio strumento, che è la voce, e quindi mi ero un po’ depresso. Comunque adesso siamo qui pronti per partire, quindi ci vediamo martedì. Partiamo da Acireale, per una volta la prima la facciamo al Sud. Ciao a tutti!».

 

La playlist:

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.