"Light in Brancaccio", concorso per giovani videomaker. Obiettivo: dare luce ai monumenti Unesco :ilSicilia.it
Palermo

Lo scopo è valorizzare i monumenti del Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco

“Light in Brancaccio”, concorso per giovani videomaker. Obiettivo: dare luce ai monumenti Unesco

di
2 Maggio 2017

Pennellate di luce su Brancaccio: un concorso di video mapping per accendere i riflettori sul patrimonio arabo-normanno in un quartiere difficile, che sta scommettendo sulla sua rinascita. Si chiama “Light in Brancaccio” il progetto lanciato dall’Associazione Baccanica, insieme al Centro di Accoglienza Padre Nostro, al Circolo ACLI “Padre Pino Puglisi” e Seven Comunication per selezionare 20 videomaker sotto i 35 anni, che il 9 settembre “ridipingeranno” con luci e colori i monumenti simbolo del quartiere.

Ponte dell'Ammiraglio
Ponte dell’Ammiraglio

Il Castello di Maredolce, il Ponte dell’Ammiraglio, la chiesa di San Gaetano e il Mulino di San Filippo si trasformeranno in gigantesche pareti sulle quali proiettare le installazioni, vere e proprie full immersion sensoriali. Una maniera di raccontare fuori dagli schemi e in chiave artistica un quartiere che ha una ricchezza architettonica poco conosciuta, ma che di recente ha ottenuto il “sigillo” dell’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Lo start al progetto è iniziato dalla mezzanotte dell’uno maggio quando sul sito www.lib2017.it è stato pubblicato il bando per selezionare i venti artisti. L’invito è rivolto a videomaker sotto i 35 anni che abbiano voglia di immaginare come valorizzare i monumenti arabo-normanni, facendo convivere la tecnologia più avanzata e la tradizione architettonica del passato. C’è tempo fino al 6 giugno per presentare i progetti di video mapping, che saranno valutati da una commissione di esperti, che vede coinvolti anche dodici laureandi della Facoltà di Architettura di Palermo, per creare sinergie e scambi culturali tra giovani.

A settembre i progetti selezionati saranno “installati” sui monumenti e votati attraverso una web app a disposizione del pubblico, che sceglierà le 4 performance vincitrici.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin