Sergio Lima attacca:"Il Pd consegna il Paese agli avversari. Legge sbagliata" :ilSicilia.it

Verso le elezioni Politiche

Lima (Sinistra Italiana) attacca: “Il Pd consegna il Paese agli avversari. Legge sbagliata”

12 Dicembre 2017

Precisazioni, sfumature, ma anche riflessioni sostanziali che servono a chiarire. All’indomani della pubblicazione dello studio che taglierebbe fuori Pd, Liberi e uguali e tutta l’area culturale che gravita intorno alle posizioni della sinistra in Sicilia, l’avviso ai naviganti conserva il suo valore, nonostante alcune puntualizzazioni “ad adiuvandum”

I dati delle regionali per quanto diano un’indicazione politica non chiudono del tutto la partita . Candidature di profilo cambierebbero la sostanza delle cose. Numeri veri e non sondaggi. Dunque cifre che non rimangono ‘in libertà, ma riteniamo siano affidabili come premessa di un ragionamento articolato”.

Fava

Ne è convinto Sergio Lima, autore dello studio che riguarda le simulazioni proposte nello scenario della sinistra siciliana: “Alla base della nostra indagine e dello studio fatto ci sono premesse chiare. Capire quali sono i collegi “chiusi” e in quale parte di territorio palermitano e siciliano era più incisiva da rendere la nostra proposta. L’elemento di natura politica  comunque rimane. L’orientamento prevalente è quello che punta sul centrodestra, il Pd nella Sicilia occidentale potrà eleggere al massimo 4 o 5 deputati. È comprensibile da questo punto capire il nervosismo che c’è dentro il Pd. Non è certo colpa nostra se il Pd ha fatto una legge elettorale che consegna il Paese al Movimento 5 stelle e al centrodestra”.

Lima prosegue : “In questo momento siamo presenti nei consigli comunali di tutte le grandi città della Sicilia, all’Ars, alla Camera e al  Senato. Un situazione che da circa venti anni non si registrava”.

Senza fatti importanti, stravolgimenti di fondo o debacle di governo regionale, che sta appena cominciando a compiere i suoi primi passi insomma, la strada è tracciata. Toccherà ai siciliani, tra qualche mese, confermare o smentire queste indicazioni.

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.