L'Infiorata di Noto entra nel Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia :ilSicilia.it
Siracusa

il fatto

L’Infiorata di Noto entra nel Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia

di
20 Maggio 2021

L’infiorata di Noto è stata iscritta nel Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia (Reis), dopo la valutazione positiva arrivata dalla Commissione di valutazione istituita dall’assessorato regionale ai Beni culturali. “Tappeti di arte effimera, di fiori, sale, sabbie e altri elementi naturali-Noto”.

“Il riconoscimento scaturisce dalla componente esclusiva di questa arte capace di accrescere il valore e la bellezza dello scenario barocco netino” si legge nella motivazione.

Non possiamo che esserne felici – commenta il sindaco Corrado Bonfanti – La nostra candidatura era in attesa da qualche anno. Questo è un riconoscimento che premia tutti, a partire dal lontano 1980, con la collaborazione degli Infioratori di Genzano, a chi ancora oggi, e con un’arte più raffinata, si impegna nella realizzazione dei bozzetti di via Nicolaci. Ho già espresso la mia gratitudine all’assessore Samonà e al presidente Musumeci per aver dimostrato grande sensibilità nel volere rendere patrimonio immateriale siciliano l’INFIORATA di Noto, evento che rientrerà nella Programmazione regionale delle Eredita Immateriali, mantenendo vivo il sentimento di tutti noi rispetto a questa nostra eredità culturale“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin