L'Insabbiata a Montalbano Elicona, un appuntamento imperdibile :ilSicilia.it
Messina

Il 22 e il 23 giugno

L’Insabbiata a Montalbano Elicona, un appuntamento imperdibile

20 Giugno 2019

Ci sono dei luoghi che ti ammaliano e richiamano, legandoti a sé come l’irresistibile canto delle Sirene, e Montalbano Elicona (ME), Borgo dei Borghi 2015, amministrata da Filippo Taranto, sindaco molto attivo e attento, appartiene, di sicuro, a questa categoria. Inoltre, è una fucina di eventi ed è per questo che l’aggettivo che più gli si addice è “creattivo“.

Insabbiata Montalbano Elicona

Questa volta, l’occasione per la nostra passeggiata è legata alla tradizionale “Insabbiata” che, ideata dalla Congregazione del SS. Sacramento, si svolge il 22 e il 23 giugno, dalle 9 alle 24, in occasione del Corpus Domini. Le vie del centro storico, grazie alla passione, all’amore e alla dedizione di tutta la comunità montalbanese, saranno decorate con disegni realizzati con sabbie di vario colore. Lungo la via Mastropaolo, ai piedi del maestoso castello svevo-aragonese, prenderanno vita quadri ispirati a temi religiosi. Grazie all’Insabbiata, avrete la possibilità di vivere Montalbano Elicona, incantevole borgo di epoca medievale, con un suggestivo e labirintico centro storico, fatto di scorci che mozzano il fiato. Per incuriosirvi ancora di più, eccovi alcune curiosità sul suo nome e sui suoi dintorni.

Montalbano Elicona

Alcuni fanno risalire al suo nome alle parole latine “mons albus“, monte bianco, con riferimento ai monti innevati; altri, invece, al nome arabo “al bana“, dal suggestivo significato di “luogo eccellente”.

A pochi passi, poi, potrete immergervi nella natura del bosco di Malabotta e nella magia dell’Argimusco, la Stonehenge siciliana, unico caso al mondo che riproduce specularmente le costellazioni poste sull’orizzonte al tramonto estivo, in cui troverete un’atmosfera d’incantamento data da megaliti dalle forme bizzarre. Secondo l’affascinante tesi di “Argimusco Decoded” di Paul Devin e il compianto professore Alessandro Musco, l’Argimusco sarebbe opera di Arnau de Vilanova, grandissimo medico-teologo e astrologo catalano, per le cure mediche e la salute di Federico III, Re di Sicilia, ed Eleonora d’Angiò, che, secondo la tradizione, avrebbe la sua tomba proprio a Montalbano.

Buona Insabbiata nella meravigliosa Montalbano Elicona, scrigno di tesori inestimabili.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.