17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.37
Palermo

La denuncia dell'associazione comitati civici

Liquami in via dell’Arsenale a Palermo: gravi disagi per i residenti | Foto

28 Aprile 2019
'
'
'
'

Guarda in alto le foto

La fuoriuscita di liquami in via dell’Arsenale a Palermo che si riversano per strada formando una grande, fetida pozzanghera che ha raggiunto livelli inaccettabili, sta creando non pochi disagi per i residenti e i passanti.

Questa grave situazione è già stata segnalata più volte dai residenti senza che ci sia stato alcun intervento di riparazione e bonifica del sito, nonostante il grave pericolo per la possibile insorgenza di patologie a trasmissione oro-fecale legate allo spandimento dei liquami, oltre al severo nocumento per l’ambiente circostante e per i residenti ed i passanti, che vengono investiti dagli schizzi dovuti al passaggio degli automezzi in transito.

Ci informano – scrive l’associazione comitati civici Palermoche a causa dell’immenso fetore che ammorba l’aria, alcune officine prospicienti la strada- invasa per circa 100 metri dai liquami – hanno dovuto sospendere l’attività lavorativa, con tutte le conseguenti ricadute dal punto di vista economico per i commercianti interessati“.

Considerato che l’eliminazione del pericolo sopra rappresentato costituisce un obbligo di legge, chiediamo che vengano con urgenza effettuati i lavori per eliminare situazioni di pericolo ambientale ed igienico-sanitario, per scongiurare le prevedibili conseguenze per la salute pubblica, anche in previsione dell’atteso aumento delle temperature” conclude l’associazione.

 

 

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.