L'Irfis potrà assumere: "Svolge un'attività peculiare" :ilSicilia.it

la delibera della giunta

L’Irfis potrà assumere: “Svolge un’attività peculiare”

14 Febbraio 2020

Il divieto alle assunzioni stabilito dal governo per le società partecipate della Regione non si applica all’Irfis FinSicilia Spa.

A precisarlo è una delibera di giunta, approvata nei giorni scorsi e voluta dal presidente della Regione Nello Musumeci.

Per la Presidenza l’Irfis svolge una “peculiare attività” in quanto iscritta all’Albo unico degli intermediari finanziari e soggetta alla vigilanza della Banca d’Italia: la legge regionale 11 del 2010 prevede che le disposizioni per le società partecipate dalla Regione contenute in provvedimenti e norme regionali non si applicano alla società dell’area strategica credito.

In un documento, inoltre, la Presidenza ha sottolineato che nell’Assemblea dei soci di Irfis del 19 dicembre 2019, il socio unico ha apprezzato Il piano delle risorse umane deliberato dal Cda che, per adeguarsi alle indicazioni dell’Autorità di vigilanza, ha previsto, tra l’altro, il rafforzamento dei presidi organizzativi e di controllo attraverso l’assunzione di risorse esterne.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona