24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.17

La firma lo scorso 7 marzo

L’istituzione del Parco archeologico di Leontinoi: l’ultimo atto di Tusa da assessore

11 Marzo 2019

Un decreto che sancisce l’istituzione del Parco archeologico di Leontinoi, tra Augusta, Carlentini e Lentini, nel Siracusano. Questo l’ultimo atto firmato da Sebastiano Tusa, in qualità di assessore regionale ai Beni culturali, datato 7 marzo 2019.

Si tratta dell’ultimo atto di un lungo percorso: da quando si era insediato. Tusa, archeologo di fama mondiale, si era speso in prima persona per l’istituzione di tutti i quindici parchi della stessa tipologia in Sicilia. Il primo via libera era arrivato dal Consiglio regionale dei Beni culturali, presieduto da Tusa su delega del presidente Musumeci, che aveva espresso all’unanimità parere favorevole alla proposta di completare la formazione di tutti i parchi archeologici previsti dalla legge regionale 20 del 2000.

Il parco archeologico di Leontinoi

Il passaggio successivo prevedeva che l’assessore Tusa firmasse i decreti di istituzione dei quindici parchi per la completa attuazione della legge: in particolare, oltre al Parco di Leontini, il Parco di Catania, di Lilibeo – Marsala, delle isole Eolie, di Himera, di Solunto, di Monte Jato, di Camarina, di Cava D’Ispica, della Valle dell’Aci, di Morgantina, di Eloro – Villa del Tellaro, di Siracusa, di Gela e di Tindari.

A questi, inoltre, si aggiungerà in seguito il Parco archeologico di Pantelleria. Una responsabilità che Tusa aveva assunto con abnegazione, seguendo il percorso dell’istituzione dei parchi con il pieno coinvolgimento dei territori, delle popolazioni locali, dell’associazionismo e della comunità scientifica.

LEGGI ANCHE

Ci mancherà Sebastiano Tusa, studioso amante del mare e della Sicilia | VIDEO

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.