Lo adescano in chat e con la scusa di un incontro reale gli rubano tutto, l'odissea di un giovane :ilSicilia.it
Trapani

i fatti sono avvenuti in provincia di trapani

Lo adescano in chat e con la scusa di un incontro reale gli rubano tutto, l’odissea di un giovane

di
10 Gennaio 2018

Arrestati dai carabinieri due giovani che hanno cercato di estorcere del denaro ad un conoscente adescato online. In manette sono finiti Gabriele D’Avaro, di 19 anni, e B.S.K., di 17 anni, entrambi di Marsala, in provincia di Trapani. Tutto e’ iniziato con un contatto sui social.

Qualche scambio di battute e, come spesso avviene, nel giro di pochi giorni la decisione di incontrarsi per trasformare l’amicizia da virtuale a reale.

E’ stato così che la sera del 13 dicembre scorso per un giovane di Castelvetrano, recatosi a Marsala per incontrare i due amici conosciuti on-line, è iniziato un vero e proprio incubo la cui parola fine è stata messa dall’intervento dei carabinieri. Il giovane di Castelvetrano, presentatosi nel luogo fissato per l’incontro, nel centro di Marsala, e’ stato subito aggredito dai due conosciuti in chat che, dopo averlo minacciato e percosso ripetutamente, lo hanno costretto a farsi consegnare il portafoglio e il borsello contenente oggetti personali.

Il giorno dopo la vittima ha trovato il coraggio di recarsi in caserma, per raccontare tutto ai Carabinieri. La denuncia ha consentito agli investigatori dell’Arma di avviare subito le indagini, che hanno avuto un decisivo impulso gia’ nella giornata successiva.

I due giovani indagati, infatti, non soddisfatti di quanto già sottratto al malcapitato, hanno continuato a contattarlo tramite social, avanzando ulteriori richieste di denaro, oltre a richiedere 3 mila euro in cambio della restituzione del borsello. La vittima ha finto di abboccare e così i militari hanno teso una trappola ai due indagati.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.