Lo studio del Fabi Palermo: "Nel periodo festivo crescono gli attacchi ai bancomat" :ilSicilia.it

L'allarme lanciato dal sindacato

Lo studio del Fabi Palermo: “Nel periodo festivo crescono gli attacchi ai bancomat”

di
30 Dicembre 2019

Non sono solo le rapine a preoccupare il settore bancario, ma anche furti e attacchi agli sportelli bancomat, soprattutto nel periodo natalizio.
È quanto emerge da uno studio della FABI di Palermo, elaborato sui dati del Rapporto Intersettoriale sulla Criminalità Predatoria 2019 redatto dall‘OSSIF, il centro di Ricerca dell’ABI sulla Sicurezza Anticrimine.

“L’analisi dei furti registrati nell’ultimo decennio ai danni dei vari tipi di impianti di custodia valori delle banche evidenzia un andamento altalenante con un trend in ascesa fino al 2016 e in diminuzione nel 2018 – dichiara Gabriele Urzì Segretario Provinciale FABI Palermo e Responsabile Salute e Sicurezza FABI Palermo – con una riduzione del 28,8 % nel 2018 rispetto al 2016 e con una percentuale di colpi falliti sempre superiore al 50%. I furti di tale tipologia si sono concentrati prevalentemente al nord, mentre la Sicilia è al nono posto fra le 20 regioni italiane con 17 episodi registrati”.

“Altra tipologia di attacchi dai quali le Banche devono tutelarsi – continua Urzì – sono i colpi messi a segno contro gli ATM che, in periodi festivi come quelli che stiamo vivendo, vengono caricati al massimo della capienza e, quindi, sono più appetibili per i criminali”.

urzì unicreditSecondo i dati della FABI, l’apice di tale tipologia di crimini è stato nel 2016 (798 episodi dato nazionale) con una positiva inversione di tendenza nel 2018 con un calo del 33% rispetto al 2016.

La Sicilia figura al decimo posto con 15 attacchi agli ATM – conclude Urzì – caratterizzati da un apice nell’intervallo orario tra le due e le quattro del mattino (35%), con una concentrazione nella giornata del sabato (46,5%), nel 68,2% dei casi l’attacco è stato portato a termine con gli esplosivi, con gravissimi rischi sulla sicurezza”.

Fondamentale per la riduzione degli episodi criminosi, secondo la FABI, la collaborazione con le istituzioni, i protocolli anticrimine con le prefetture, seminari, formazione e data base anticrimine. La FABI di Palermo ha istituito nel mese di novembre scorso, un Osservatorio Provinciale sulla Salute e Sicurezza nel Settore Bancario.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.