"Lo ZEN è bellissimo", morto col Coronavirus l'architetto che lo progettò | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Vittorio Gregotti, aveva 92 anni

“Lo ZEN è bellissimo”, morto col Coronavirus l’architetto che lo progettò | VIDEO

di
15 Marzo 2020

GUARDA IL VIDEO IN BASSO

È morto questa mattina a Milano l’architetto Vittorio Gregotti . Aveva 92 anni ed era ricoverato alla clinica San Giuseppe di Milano in seguito alle conseguenze di una polmonite da Coronavirus. A darne notizia è stato su Facebook Stefano Boeri, il presidente della Triennale.

Urbanista di fama internazionale, Gregotti progettò gli stadi di Barcellona e Genova.

Vittorio Gregotti

Ma è stato anche l’autore del progetto del quartiere ZEN (Zona Espansione Nord) di Palermo. Un progetto controverso, di cui anni dopo Massimiliano Fuksas (altro grande architetto italiano) proporrà la demolizione.

Gregotti invece riteneva che “non è conveniente demolire, meglio aggiustare”. E  aveva sempre dato la responsabilità del “fallimento” del progetto dello Zen al fatto che non sia mai stato ultimato a causa di infiltrazioni mafiose in fase di appalto.

Fece molto discutere, anni fa, una sua intervista mandata in onda da Le Iene, con un bellissimo servizio di Enrico Lucci.

Allo Zen risiedono oggi più di 16 mila abitanti, stipati in case popolari di dubbio gusto architettonico. A Lucci, nel 2006, Gregotti rispose così: “Per me lo lo ZEN è bellissimo. Ma io non ci vivrei mai. Non faccio il proletario”.

IL VIDEO DEL 2006:

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.