Lotta agli "zozzoni": a Messina arrivano 300 Ispettori Ambientali Volontari :ilSicilia.it
Messina

ok del Consiglio comunale al regolamento

Lotta agli “zozzoni”: a Messina arrivano 300 Ispettori Ambientali Volontari

20 Febbraio 2020

“Finalmente anche il Comune di Messina di potrà avvalere di una importante figura, gli Ispettori Ambientali Volontari, nell’ambito della gestione del ciclo integrato dei rifiuti e della tutela ambientale. Ringrazio i consiglieri comunali che hanno dimostrato grande senso di responsabilità rimanendo in aula per garantire il numero legale ed i consiglieri comunali che hanno votato favorevolmente alla proposta di delibera del nostro assessore Dafne Musolino”. Lo afferma, con soddisfazione, il sindaco di Messina, Cateno De Luca che così accoglie il placet dato dal Consiglio comunale all’avvio in servizio dei primi 300 ispettori ambientali che presto saranno operativi per monitorare in città che non si verifichino episodi di conferimento abusivo di spazzatura e forme di inquinamento del territorio.

Al termine di una lunga sessione di lavori d’aula, che ieri si è riunita per la quarta volta dopo i precedenti tre rinvii, sono stati discussi i 20 emendamenti che erano stati presentati sul testo originario del regolamento. L’assessore Musolino, che ha partecipato a tutte le sedute del Consiglio, ha difeso il testo proposto dall’Amministrazione e, dopo alcuni serrati confronti, ha comunque ottenuto l’approvazione del Regolamento senza alcuno stravolgimento sostanziale.

“Rammentiamo che la scorsa primavera l’Amministrazione aveva ritirato, durante il dibattito d’aula, la proposta di regolamento per l’Istituzione degli Ispettori Ambientali Comunaliha evidenziato De Luca – perché era stata fatta oggetto di alcuni emendamenti che ne stravolgevano il contenuto e che avrebbero reso inattuabile l’organizzazione del servizio di Ispettori. Ieri, dunque, il Consiglio ha approvato il Regolamento proposto dall’Amministrazione comunale senza apportarvi modifiche sostanziali, ma solo qualche piccola variazione che non altera i principi fondamentali del Regolamento”.

Il servizio di Ispettore Ambientale verrà prestato a titolo volontario e non retribuito. Per svolgere tale attività occorre prima di tutto iscriversi ad una Organizzazione di Volontariato che svolga attività di tutela ambientale e poi frequentare un Corso gratuito che verrà organizzato dall’Amministrazione, della durata di almeno 20 ore. Per l’attività svolta, spetterà un rimborso spese nei limiti previsti dalla normativa vigente (D. Lgs. 117/2017 art. 17).

I compiti dell’Ispettore Ambientale Comunale Volontario sono quelli di vigilare sul territorio per scoraggiare le condotte illecite in tema di rifiuti, di informare i cittadini, di sensibilizzare le persone al tema del rispetto ambientale e di segnalare eventuali conferimenti errati o condotte illecite in tema di rifiuti. Il Comune di Messina è pronto a dotarsi degli Ispettori Ambientali Comunali Volontari e, trascorso il tempo necessario alla pubblicazione della delibera di approvazione del regolamento e della sua esecutività, verrà organizzato il Corso di Formazione gratuito per i primi 300 Ispettori Ambientali.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Redazione

L’Amore al tempo del Covid-19 | VIDEO

Con Roby Cannnata – conduttrice, giornalista e inviata de "La vita in diretta" di Rai 1 (oltre che mia cara amica) – durante una chiacchierata telefonica, abbiamo pensato, in questo giorni di clausura forzata da Covid-19, di scrivere una Rubrica su "L'amore ai tempo del Covid-19".

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona