Lotta alla corruzione a Taormina: arriva Cantone :ilSicilia.it
Taormina

il 17 maggio

Lotta alla corruzione a Taormina: arriva Cantone

di
3 Maggio 2018

“La corruzione spiegata ai ragazzi” è il titolo e tema di un incontro pubblico che vedrà protagonista il 17 maggio al Palacongressi di Taormina il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, alla presenza di oltre 1200 studenti.

L’evento rientra infatti nel ciclo “Conversazioni sul futuro”, pensato per gli allievi delle scuole medie e superiori, ed aperto alla cittadinanza, con organizzazione che vede in campo Taobuk, il festival letterario ideato e diretto da Antonella Ferrara, e Memora, la società di management alberghiero di Italo Mennella (presidente degli Albergatori di Taormina).

La lotta alla corruzione è, per Cantone, l’imperativo categorico da trasmettere alle nuove generazioni, ed è l’assunto del suo nuovo libro “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del loro paese” (Mondadori 2018), scritto in tandem con Francesco Caringella, anche lui magistrato.

cantone“Prima ancora che nelle aule di giustizia, certe piaghe si combattono tra i banchi di scuola” è il monito di Cantone, che nell’occasione riceverà il Premio Sicilia 2018, conferito a lui dalla Regione per gli alti meriti civili e la capacità di investigare, in maniera chiara e diretta, cause e risvolti della gravissima emergenza che la corruzione rappresenta. Su questi nodi l’autore si confronterà con il prof. Maurizio Caserta, Ordinario di Economia Politica presso l’Università di Catania.

Nell’incontro sono coinvolti il Liceo classico “Michele Amari” di Giarre, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Caminiti Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, l’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Salvatore Pugliatti” di Taormina con la sede associata di Furci, l’Istituto d’Istruzione Superiore “La Farina” di Messina e l’Istituto Comprensivo 1 di Taormina.

Dunque sono in primo luogo gli studenti i destinatari di questa conferenza, con la quale il presidente degli Albergatori di Taormina, Mennella, ha inteso evidenziare l’importanza dei valori morali che sono indispensabili per avvicinare i giovani al mondo della politica, della cultura e dell’economia in maniera consapevole e nel segno della legalità.

La corruzionesi legge nella presentazione del volume è una malattia sociale ed è evidente che potranno salvarci solo i nostri ragazzi e le nostre ragazze, uomini e donne in erba che hanno un “cuore sano e pulito”, non ancora contaminato dagli interessi, dalle abitudini, dall’aridità”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin