Lsu siciliani, vertice a Roma. E dal Ministero una frecciatina alla Regione :ilSicilia.it

Di Maio convoca l'assessore Scavone

Lsu siciliani, vertice a Roma. E dal Ministero una frecciatina alla Regione

8 Maggio 2019

Il governo nazionale si interesserà del tema degli Lsu siciliani: il ministro Luigi Di Maio ha dato mandato all’Ufficio Gabinetto del Dicastero di convocare a Roma l’Assessore Antonio Scavone per il prossimo 4 giugno allo scopo di attivare un confronto istituzionale tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione siciliana.

Ormai da molti anni circa seimila persone, i lavoratori socialmente utili siciliani, appunto, sono coinvolte in progetti lavorativi di vario genere in tutta l’Isola. Ma, sebbene la convocazione apra spiragli di speranza per aprire una trattativa sulla soluzione delle problematiche relative a questi lavoratori, il ministero non risparmia una frecciata a Palazzo d’Orleans.

“Pur nella consapevolezza che il tema sia di rilevanza esclusivamente regionale“, il gabinetto del Ministro del Lavoro incontrerà l’Assessore Regionale alla Famiglia, alle Politiche Sociali e del Lavoro.

Lo scopo è di “avere – scrivono ancora dal Dicastero retto da Di Maio – un quadro complessivo della situazione ed un chiarimento sulle politiche che la Regione Siciliana intende attuare nei confronti di questi lavoratori”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.