Luca Parmitano é arrivato sulla Stazione Spaziale Internazionale :ilSicilia.it

nella notte italiana

Luca Parmitano é arrivato sulla Stazione Spaziale Internazionale

21 Luglio 2019

E’ arrivato nella notte italiana alla Stazione spaziale l’astronauta italiano Luca Parmitano a bordo della Soyuz MS-13. L’astronauta Luca Parmitano, si legge sul sito dell’Esa, é arrivato sulla Stazione Spaziale Internazionale dopo un viaggio di sei ore a bordo della navicella spaziale russa Soyuz MS-13 insieme ai compagni di equipaggio, l’astronauta della Nasa Andrew Morgan ed il cosmonauta Alexander Skvortsov di Roscosmos.

Il loro arrivo segna l’inizio della Spedizione 60 e la seconda missione sulla Stazione Spaziale Internazionale per Luca, denominata ‘Beyond‘.

Il trio è stato lanciato dal cosmodromo di Baikonur alle 18:28 CEST (ora italiana) del 20 luglio 2019 ed ha attraccato alla stazione alle 00:48 CEST del 21 luglio.

Dopo l’attracco, l’equipaggio ha eseguito accurati controlli dei sigilli prima di essere accolto a bordo dagli astronauti della Nasa Christina Koch e Nick Hague, e dal cosmonauta russo ed attuale comandante della Stazione Spaziale Alexei Ovchinin, quando il portello della Soyuz è stato aperto alle 03:04 CEST del 21 luglio.

Nei prossimi sei mesi, Luca eseguirà oltre 50 esperimenti europei e 200 esperimenti internazionali. Questi includono investigazioni su come aspetti del corpo umano sono influenzati dalla microgravità e come gli astronauti potrebbero controllare robot da remoto durante una esplorazione lunare. Quando Alexei Ovchinin lascerà la Stazione Spaziale al termine della Spedizione 60, l’astronauta dell’Esa Luca Parmitano assumerà il ruolo di comandante della Stazione per la Spedizione 61.

Questa é la terza volta che un astronauta europeo, e la prima per un astronauta ESA di nazionalità italiana, ricopre questa posizione. Luca sarà il terzo, dopo gli astronauti ESA Frank De Winne (2009) e Alexander Gerst (2018), quando prenderà il comando a fine anno.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.