L'ultima dei 5 Stelle: Palermo-Catania in treno in dieci minuti :ilSicilia.it

il sottosegretario alza il tiro

L’ultima dei 5 Stelle: Palermo-Catania in treno in dieci minuti

di
2 Febbraio 2019

Dopo la grillina siciliana è il sottosegretario che alza il tiro. Non ci bastava Palermo-Ragusa in venti minuti, ora c’è chi parla di Palermo-Catania in dieci minuti.

Ed infatti, è proprio  il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Stefano Buffagni (M5S) a scrivere in un post sulla sua pagina Facebook: “Il futuro della mobilità potrebbe essere già qui. Ho incontrato Bibop Gresta, il presidente di Hyperloop, l’azienda che sta lavorando allo studio di un treno supertecnologico capace di coprire la tratta Milano-Roma in appena mezzora o Catania-Palermo in poco più di dieci minuti“.

Un progetto entusiasmante  – prosegue il sottosegretario – che potrebbe rivoluzionare le infrastrutture di questo paese e creare occupazione. Fantascienza, diranno gli scettici. Forse, ma di sicuro vent’anni fa erano fantascienza anche gli smartphone, le stampanti 3D e la blockchain e invece oggi fanno parte della nostra vita“.

Allo stesso tempo – aggiunge – è necessario, prima di lanciarsi in questo tipo di imprese, studiare con cura la documentazione che al momento è in fase di certificazione a livello europeo. Bisognerà capire, per questo come per altri progetti, la sostenibilità dei costi, l’impatto ambientale, il ritorno economico. Ma una cosa è certa: noi abbiamo in mente un orizzonte di 10-20 anni, e non intendiamo restare fermi in attesa che il futuro ci passi ancora una volta sotto il naso” conclude Buffagni.

 

 

LEGGI ANCHE:

Il treno del futuro in Sicilia: da Palermo a Ragusa in 20 minuti. Ecco il progetto nascosto alla Regione | VIDEO

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.