M5S, procedimento disciplinare contro Forello: 'Ha danneggiato l'immagine del Movimento' :ilSicilia.it
Palermo

ha contestato l'alleanza di governo con la Lega

M5S, procedimento disciplinare contro Forello: ‘Ha danneggiato l’immagine del Movimento’

di
29 Maggio 2019

Procedimento disciplinare da parte del Collegio dei probiviri del M5S per Ugo Forello, consigliere comunale ed ex candidato a sindaco di Palermo per il Movimento.

Forello, distintosi negli ultimi tempi per aver apertamente contestato l’alleanza di governo con la Lega e alcune scelte dei vertici Cinquestelle, sarebbe accusato di aver danneggiato l’immagine del Movimento, tramite dichiarazioni e comportamenti contrari agli obblighi assunti.

Solo lunedì, dopo i risultati delle Europee, l’ex candidato a sindaco aveva scritto: “I vertici del movimento siciliano e nazionale dovrebbero fare un esame di coscienza, riflettere sulla sconfitta e, probabilmente, fare un passo indietro. Così ci estinguiamo“.

Non mi interessa rispondere agli attacchi personali che ricevo giornalmente, ma dare il mio modesto contributo nel dibattito sul MoVimento e sul Paese – scrive sul suo profilo Facebook – Interrogarsi e riflettere sulla mutazione contenutistica e organizzativa, non per tornare indietro, ma per proiettare in avanti lo spirito iniziale“.

E conclude: “Un’altra strada è possibile. Se il M5S vuole non solo sopravvivere, ma rilanciare deve inventare qualcosa di nuovo: un’organizzazione politica che lotta per la giustizia sociale e l’ambientalismo coniugati insieme; trasparenza, legalità e partecipazione democratica”.

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, nuovo strappo Forello-M5S: “Gli errori si pagano”

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.