Firme false a Palermo, M5S probiviri Sospesi quattro deputati | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Caos firme false di Palermo. Blog Grillo: "Comportamento lesivo verso il Movimento"

Firme false a Palermo, M5S probiviri
Sospesi quattro deputati

di
29 Novembre 2016

C’è chi grida “Onestà Onestà” ergendosi a paladino della giustizia e della buona politica e poi, da deputato, preferisce avvalersi della “facoltà di non rispondere” durante un processo. Dopo l’esito dell’inchiesta sulle firme false di Palermo sono stati sospesi quattro attivisti grillini per per ‘comportamento lesivo verso Movimento‘. Si tratta dei deputati Riccardo Nuti, ex candidato sindaco di Palermo, Claudia Mannino, Giulia Di Vita e Samantha Busalacchi; per loro sospensione cautelare dal Movimento disposta dal collegio presieduto dai tre probiviri Riccardo Fraccaro, Paola Carinelli e Nunzia Catalfo. “Ogni valutazione definitiva sull’eventuale addebito disciplinare sarà effettuata nella piena cognizione di tutti i fatti rilevanti di cui al presente procedimento, anche all’esito delle valutazioni svolte dall’autorità giudiziaria e nel contraddittorio con gli interessati“. Questo è quanto si legge sul blog di Beppe Grillo.

Nuti, Mannino e Busalacchi sono stati segnalati inoltre come comportamenti non conformi ai principi del MoVimento l’avvalersi della facoltà di non rispondere di fronte ai Pm e il rifiuto di procurare un saggio grafico (come appreso dalle agenzie di stampa)“, si legge ancora nel post.

La settimana scorsa i vertici del Movimento – tra cui Luigi Di Maio – avevano chiesto l’autosospensione dei colpevoli; oggi la decisione definitiva in seguito agli interrogatori dei giorni scorsi avvenuti al Tribunale di Palermo durante i quali gli indagati avevano preferito non rispondere.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin