Madonie: Calici di Poesie a Isnello | IL PROGRAMMA :ilSicilia.it
Palermo

Dal 5 luglio al 30 agosto

Madonie: Calici di Poesie a Isnello | IL PROGRAMMA

4 Luglio 2019

Dal prossimo 5 luglio, parte a vele spiegate una kermesse di successo, giunta alla sua seconda edizione, Calici di Poesie a Isnello che, forte del successo mediatico e di pubblico dell’anno scorso, punta a esaltare ancor di più la forza evocativa del verso libero coniugato all’Arte e a conquistare ed emozionare gli spettatori.

Isnello

Nella splendida cornice di Via S. Giovanna D’Arco si avvicenderanno, in sei serate, sei diversi poeti. Cosa può esserci di meglio, in una notte d’estate, che ritrovarsi tra amici ad ascoltare strofe che si avvicendano a note, sotto un cielo trapunto di stelle, allietati da buona compagnia, sorseggiando un buon calice di vino locale?

Sono questi gli ingredienti promessi per una manifestazione che arricchisce il panorama culturale madonita e il ventaglio delle numerose e varie iniziative estive in programma. Fermamente convinti che “fare Cultura” ha senso e si può solo se si creano reti e trame di mutuo confronto e scambio, quest’anno, il creatore dell’iniziativa Antonino Schiera, di concerto con l’Amministrazione Comunale di Isnello, hanno deciso di offrire un più ampio respiro all’evento.

Amici Museo Civico Castelbuono

Territori limitrofi, legati da storia e tradizioni comuni, e realtà culturali diverse per ubicazione possono e devono incontrarsi su un terreno comune e ragionare su progetti culturali che possano legare e valorizzare le eccellenze circostanti. La sintesi delle diverse idee e il sinergico incontro di forze possono solo impreziosire quanto di buono e bello abbiamo e possiamo fare. La Grande Bellezza, poi, non è così lontana da dove viviamo: basta solo allenare lo sguardo per notarla attorno o al nostro fianco e affinare l’ascolto per scoprirla e non lasciarla più andare. In quest’ ottica va inquadrato e letto il coinvolgimento e la partecipazione dell’ Associazione “Amici del Museo Civico di Castelbuono” che ha accolto entusiasticamente l’invito a partecipare attivamente, animando le varie serate che, come un filo rosso, si dipaneranno tra luglio e agosto.

Calici di poesie a Isnello

Sei serate, sei diverse voci e note.

Si parte il 5 luglio, dunque, con la poetessa isnellese Maria Rosa Gentile che guiderà gli astanti alla scoperta della sua personale poetica, con la partecipazione straordinaria dell’ attore palermitano Enzo Rinella e la conduzione di Antonino Schiera e Luciana Cusimano.

Seguiranno altre 5 date animate da altrettanti protagonisti, nell’ordine: il 12 Luglio Biagio Balistreri, il 19 Luglio Cinzia Pitingaro, il 7 agosto Mario Chichi, il 16 Agosto Roberto Crinò, il 30 agosto Letizia Tomasino. Ad ognuno il compito di prendere per mano il pubblico e condurlo nel proprio mondo fatto di sentimenti trasfusi in versi, accompagnandosi con linguaggi musicali vari come vari sono gli stili e i contenuti sfiorati.

Non mancheranno sorprese ed emozioni. L’invito a partecipare numerosi viene dal cuore e dalla mente di quanti hanno preso e prenderanno parte a questa iniziativa e che si sono spesi, e continueranno a farlo, per un’ottimale riuscita e una sempre migliore presa nel tempo. Non lasciatevi sfuggire l’occasione di trascorrere una serata diversa e trascinatevi dietro i vostri amici, lasciando a casa tutto il superfluo resto. Animiamo e conosciamo i nostri borghi e impariamo a scoprire come non è mai uguale a se stesso quello che sembra essere lo stesso cielo.

Grandi lodi all’ideatore Antonino Schiera, a tutti gli artisti che interverranno con “spirito di amicizia” e per amor del Bello, agli organizzatori e media partner’s e al Comune di Isnello che, per il tramite del Sindaco Marcello Catanzaro e dell’ Assessore Anna Agostara, si dimostrano sempre sensibili e attenti alla crescita e alla mobilitazione culturale delle Madonie.

Viva il territorio madonita, fucina creattiva.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.