11 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.27

Dal 17 al 22 settembre

“Madonie, immagini e immaginario”: al via il workshop | Programma

17 Settembre 2019

Con la presentazione in programma oggi, martedì 17 settembre alle ore 17 presso la Sala del Principe del Castello dei Ventimiglia, comincia il workshop dal titolo “Madonie, immagini e immaginario“.

Dal 17 al 22 settembre, le Madonie saranno lo scenario di un fitto programma di attività e occasioni di confronto, che coinvolgeranno gli iscritti nelle campagne fotografiche al mattino (Castelbuono, Pollina, Isnello, Geraci, Petralia Sottana, Campofelice e Gratteri), e che si aprirà all’intera comunità madonita con i talk serali di approfondimento.

Questi i temi e gli ospiti delle varie serate, che si svolgeranno tutte a Castelbuono, a partire dalle ore 19.00 tra il Giardino di Venere e il Venus bar:

Mercoledì 18 settembre

“Arcipelago Sicilia – Prospettive per il rilancio dei territori interni”con Maurizio Carta (urbanista, Università di Palermo), Alessandro Ficile (Rete dei Comuni), Francesco Cusumano (direttore creativo “Suq Magazine”), Sebastiano Provenzano (architetto), Alberto Cusumano (AM3 Architetti Associati) + proiezione documentario “Arcipelago Italia”.

Giovedì 19 settembre

“La cultura nelle periferie”  con Carlo Colloca (sociologo, Università di Catania), Antonella Agnoli (progettista spazi culturali, scrittrice),  Mariangela Di Gangi (operatrice sociale, presidente Laboratorio Zen), Roberto Corbia (urbanista, Insiti – Opportunità urbane).

Venerdì 20 settembre

“L’immagine come narrativa del paesaggio”
Con Giorgio Barrera (fotografo), Laura Barreca (storica dell’arte), Helga Marsala (critico d’arte), Martino Lo Cascio (regista e psicoterapeuta), Davide Curatola Soprana & Isabella Sassi Farias (Urban Reports).

Sabato 21 settembre

“L’architettura come bene comune” con Simone Sfriso (architetto, Tam associati), Franco Miceli (Ordine degli architetti PA), Francesco Lipari (architetto), Marco Alesi (AM3 Architetti Associati).

Domenica sera, alle ore 17,00, sempre all’interno della Sala del Principe del Museo Civico di Castelbuono, si procederà con la presentazione al pubblico del lavoro svolto dai partecipanti e con la proiezione del materiale fotografico che andrà a costituire un patrimonio d’archivio preziosissimo, oltre che una rappresentazione professionale del territorio madonita e dei sette comuni – Castelbuono (capofila), Pollina, Isnello, Geraci, Petralia Sottana, Campofelice e Gratteri – coinvolti dalle campagne fotografiche.

Madonie, immagini e immaginario” è un progetto pensato e realizzato dal collettivo Novemiglia (Balad, PUTIA art gallery, INSITI opportunità urbane e Urban Reports), con il patrocinio delle Università di Palermo e Catania e dell’Ordine degli Architetti di Palermo. Le iscrizioni degli studenti al workshop sono state favorite dalle quattro borse di studio offerte dalla Regione Sicilia e dalle tre fornite dall’Ordine degli Architetti di Palermo, dal Museo Civico di Castelbuono e dall’azienda messinese di malte per l’edilizia tecnica Tradimalt Spa.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.