Mafia: indagini al comune di Pachino. Si è insediata oggi una commissione prefettizia :ilSicilia.it
Siracusa

L'accesso ispettivo dura tre mesi, prorogabili di ulteriori tre

Mafia: indagini al comune di Pachino. Si è insediata oggi una commissione prefettizia

23 Aprile 2018

 

Una commissione di indagine prefettizia si è insediata oggi al comune di Pachino, nel Siracusano. E’ composta da tre funzionari della Prefettura di Siracusa e accederà agli atti del Comune per “verificare eventuali possibili forme d’infiltrazione o di condizionamento, di tipo mafioso o similare, tali da compromettere il regolare svolgimento dei servizi ovvero il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione comunale” spiega la Prefettura di Siracusa.

La commissione è stata nominata dal prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo, su indicazione del ministro dell’Interno. Sarà coadiuvata da un nucleo di supporto composto da rappresentanti delle forze dell’ordine del territorio. L’accesso ispettivo dura tre mesi, prorogabili di ulteriori tre.

A Pachino, nelle scorse settimane, un’indagine della polizia ha portato alla scoperta degli autori di un attentato incendiario nei confronti di un avvocato e della minacce di morte nei confronti del giornalista Paolo Borrometi.

Abbiamo sempre contrastato il malaffare e qualsiasi tentativo di illegalità nel Comune. La commissione prefettizia ci darà la possibilità di accertare la legittimità di tutta l’attività di questa amministrazione“, ha detto il sindaco di Pachino, Roberto Bruno. “Escludo – ha continuato – ogni tipo di coinvolgimento della mia maggioranza: sarà l’attività stessa della commissione che farà emergere l’integrità della condotta di questa amministrazione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.