Mafia, maxi-sequestro a Catania al clan Cappello-Bonaccorso :ilSicilia.it
Catania

L'operazione della Dia

Mafia, maxi-sequestro a Catania al clan Cappello-Bonaccorso

di
26 Aprile 2018

La Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania, su delega della locale Procura, diretta da Carmelo Zuccaro, nella mattinata di oggi sta dando esecuzione ad un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale, nei confronti di esponenti del clan mafioso catanese “Cappello-Bonaccorso”.

Il valore stimato dei beni sequestrati ammonta a circa 300 mila euro e si ritiene che siano riconducibili al trentaduenne Mario Carmelo Cambria, figlio di Andrea indicato come esponente di spicco della criminalità etnea. In particolare, della cosca Cappello-Bonaccorsi di cui sembrerebbe essere organico e nei confronti del quale, già nell’ottobre 2017, la Dia di Catania aveva eseguito il sequestro di auto e somme di denaro per un valore di circa 200 mila euro.

Mario Carmelo Cambria, è stato più volte arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo quanto ricostruito dagli agenti, il 17 marzo del 2016 l’uomo era stato tra i destinatari del provvedimento cautelare emesso dal gip nell’ambito dell’operazione  “Family“. In quell’occasione erano rimasto coinvolto anche il padre e altri sette indagati. Tutti erano accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante di aver agevolato il clan mafioso etneo Cappello-Bonaccorsi.

Sempre nel 2016, il Tribunale di Catania ha emesso u provvedimento di sorveglianza speciale per due anni, con obbligo di soggiorno. Tra i beni sequestrati dalla Dia beni fittiziamente intestati alla moglie, Antonella Ranno, in particolare, un’abitazione, un garage, un’auto e somme di denaro cointestate.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin