Mafia: pioggia di richieste di rinvio a giudizio per la cosca di Licata :ilSicilia.it
Agrigento

il fatto

Mafia: pioggia di richieste di rinvio a giudizio per la cosca di Licata

di
18 Giugno 2020

Venti rinvii a giudizio. E’ la richiesta formulata dai pm della Dda di Palermo, Geri Ferrara, Claudio Camilleri e Alessia Sinatra per gli indagati delle inchieste antimafia “Assedio” e “Halycon” che hanno disarticolato la nuova famiglia mafiosa di Licata (Agrigento). Tale compagine criminale avrebbe stretto accordi anche con la politica e la massoneria deviata per perseguire i propri interessi economici e personali.

Personaggi principali delle indagini sono il boss Angelo Occhipinti, 65 anni, l’ex consigliere comunale e geometra dell’ufficio tecnico dell’ospedale di Licata, Giuseppe Scozzari e il funzionario della Regione Lucio Lutri.

La posizione di Scozzari è stata separata ed è già a processo separatamente dopo avere rinunciato ai termini di sospensione di custodia cautelare previsti
dall’emergenza Covid.

L’udienza preliminare è in programma il 6 luglio davanti al gup di Palermo, Claudia Rosini.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin