Mafia: prefettura manda gli ispettori al Comune di Mezzojuso :ilSicilia.it
Palermo

LA DECISIONE DI MATTEO SALVINI

Mafia: prefettura manda gli ispettori al Comune di Mezzojuso

5 Giugno 2019

A seguito della delega del ministro dell’Interno, il prefetto di Palermo ha disposto l’accesso ispettivo presso il Comune di Mezzojuso al fine di “verificare la sussistenza di elementi comprovanti la condizionabilità dell’ente locale da parte della criminalità organizzata“. È quanto si legge in una nota della prefettura di Palermo.

“A tal fine, il prefetto – si legge ancora – ha nominato la Commissione di indagine e il relativo gruppo di supporto e di consulenza, chiamandovi a farvi parte un viceprefetto con funzioni di coordinamento, un vicequestore, un maggiore dei Carabinieri, un tenente colonnello della Guardia di finanza e un funzionario economico finanziario dell’amministrazione civile dell’Interno”. La Commissione si è insediata oggi.

La decisione di inviare gli ispettori era stata assunta dal ministro dell’Interno Matteo Salvini lo scorso 1 giugno, dopo un’intervista televisiva di Massimo Giletti all’attuale sindaco Salvatore Giardina.

 

LEGGI ANCHE:

Salvini su Mezzojuso: “Un uomo di Stato non va ai funerali di un mafioso”

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.