Mafia: scarcerata anche la moglie del boss Lo Piccolo :ilSicilia.it
Palermo

Rosalia Di Trapani, 72 anni, va ai domiciliari

Mafia: scarcerata anche la moglie del boss Lo Piccolo

di
6 Maggio 2020

C’è anche Rosalia Di Trapani, 72 anni, moglie del boss mafioso palermitano Salvatore Lo Piccolo e madre di Sandro anche lui mafioso, ergastolani, tra i detenuti che sono stati scarcerati in questi giorni per andare agi arresti domiciliari.

La donna era stata condannata a otto anni di carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso e dall’agevolazione di Cosa nostra al Mercatone della carne di Palermo.

Di Trapani, secondo l’avvocato Marcello Trapani, procuratore sportivo finito in carcere per mafia e poi diventato collaboratore di giustizia, curava gli interessi del gruppo Lo Piccolo, al vertice di cosa nostra palermitana, per conto del marito e del figlio, all’epoca latitanti.

Tra gli altri scarcerati vi sono anche il presunto mafioso di Gela Vincenzo Mulè, 58 anni, detto Enzo l’americano, che farebbe parte del gruppo mafioso dei Rinzivillo, e Giacomo Teresi, 74 anni, mafioso del quartiere palermitano di Brancaccio. Nella sua macelleria le microspie degli investigatori captarono un progetto di attentato nei confronti dell’ex procuratore a Palermo Gian Carlo Caselli.

A casa è andato anche il killer ergastolano Antonino Sudato, mafioso siracusano del clan Nardo-Aparo che avrebbe partecipato alla guerra di mafia della sua zona negli anni dal ’90 al ’94.

Ai domiciliari anche i boss Antonino Sacco, 65 anni, con varie condanne per mafia e estorsioni, il catanese Francesco Sansone, 70 anni, mafioso ed estorsore.

Hanno già fatto scalpore le scarcerazioni del boss mafioso palermitano Francesco Bonura, 78 anni, e di Pino Sansone, 70 anni, in attesa di giudizio, costruttore vicino alla mafia corleonese. Su Bonura il magistrato di sorveglianza scrive che può uscire per motivi sanitari non solo suoi ma anche dei familiari conviventi. Li può accompagnare a visite mediche, sedute dentistiche, esami diagnostici.

 

 

LEGGI ANCHE:

Mafia, c’è rischio di contagio: il Decreto Conte scarcera pericolosi boss al 41 bis

Coronavirus, scarcerato un altro boss: “Si dimettano ministro della Giustizia e capo del Dap”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.