Mafia: Totò Riina in fin di vita :ilSicilia.it

E' in coma dopo due interventi chiurgici

Mafia: Totò Riina in fin di vita

16 Novembre 2017

E’ in fin di vita il boss Totò Riina. Il boss corleonese, ricoverato nel Reparto detenuti dell’ospedale di Parma, è in coma da giorni dopo due interventi chirurgici. Proprio oggi compie oggi 87 anni.

Arrestato il 15 gennaio del 1993 dopo 24 anni di latitanza e considerato ancora dagli inquirenti il capo indiscusso di Cosa nostra, Riina sta scontando 26 condanne all’ergastolo per decine di omicidi e stragi tra le quali quella di viale Lazio, gli attentati del ’92 in cui persero la vita Falcone e Borsellino e quelli del ’93, nel Continente.

Nelle ultime settimane Riina è stato operato due volte. I medici hanno da subito avvertito che difficilmente il boss, le cui condizioni sono da anni compromesse, avrebbe superato gli interventi. Con il parere positivo della Procura nazionale antimafia e dell’Amministrazione penitenziaria, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha firmato il permesso per i figli, che potranno stargli vicino.

Nel luglio scorso il tribunale di sorveglianza di Bologna aveva rigettato la richiesta di differimento della pena per Riina, avanzata dai suoi legali. I giudici hanno ritenuto che il boss fosse curato nel migliore dei modi nell’ospedale emiliano. Riina ha si’ molte malattie, alcune legate all’età, ma – secondo i magistrati – è assistito quotidianamente con “estrema attenzione e rispetto della sua volontà, al pari di qualsiasi altra persona che versi in analoghe condizioni fisiche”. Condizioni che, per il collegio, non riducono il pericolo: Riina è “vigile” e “lucido” e non è cambiato.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.