Malore in aula bunker, muore un carabiniere mentre si ricorda Falcone :ilSicilia.it
Palermo

Nel corso del 25° anniversario della Strage di Capaci

Malore in aula bunker, muore un carabiniere mentre si ricorda Falcone

di
23 Maggio 2017

Un carabiniere in congedo è morto per un malore, all’interno dell’aula bunker dell’Ucciardone di Palermo, dove si stavano tenendo le iniziative per il venticinquesimo anniversario della strage di Capaci. Per l’uomo, Carmelo Dublo, 50enne, nonostante i soccorsi, non c’è stato nulla da fare.

 

Immediato il cordoglio del sindaco Leoluca Orlando: “Apprendo con grande dolore della morte di Carmelo Dublo, volontario dell’Associazione ex Carabinieri in congedo, oggi all’Aula Bunker per un malore. E’ una notizia triste che vela una giornata di impegno e memoria che ancora una volta vede le forze dell’ordine impegnate a garantire non solo la sicurezza ma anche il fondamentale diritto di manifestazione ed espressione di tutti noi. Non posso che esprimere la mia vicinanza alla famiglia, all’Arma e all’Associazione degli ex Carabinieri, che anche oggi hanno mostrato la propria dedizione alla causa della legalità e della presenza fra i cittadini.”

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.